Torna la rassegna Cinema e psicoanalisi, nel ricordo di Angelo Battistini

40

Il 16 maggio al cinema Fulgor il primo appuntamento con Zelig di Woody Allen

RIMINI – Dal 16 maggio torna Cinema e psicoanalisi, una delle rassegne di approfondimento cinematografico tra le più amate e seguite dal pubblico, organizzata dal Centro Adriatico di Psicoanalisi in collaborazione con la Società Psicoanalitica Italiana e la Cineteca del Comune di Rimini.

L’edizione 2023 è dedicata ad Angelo Battistini, psicoanalista, grande appassionato di cinema e tra gli ispiratori principali della rassegna.

Da conoscitore raffinato della storia e del linguaggio cinematografico, Angelo Battistini di cinema ha spesso scritto e in particolare nel suo libro Lo sguardo psicoanalitico dedica alcuni capitoli a Federico Fellini, Woody Allen e Michelangelo Antonioni, tre registi diversamente affascinati dai temi dell’inconscio e delle sue misteriose dinamiche.

La rassegna, ospitata nella Sala Giulietta del Cinema Fulgor, si apre martedì 16 maggio con Cinzia Carnevali e Giorgio Bambini chiamati a commentare Zelig, un film fra i meno riproposti di Woody Allen che racconta di Leonard Zelig, vittima di una ignota malattia per la quale subisce costantemente mutazioni psicosomatiche sulla base del contesto in cui si trova.

Martedì 23 maggio saranno Gabriella Vandi e Paolo Boccara a parlare de Le tentazioni del dottor Antonio di Federico Fellini, uno dei quattro episodi del film Boccaccio ‘70 in cui Peppino De Filippo fa i conti con le sue ossessioni e con una gigantesca Anita Ekberg.

Chiude la rassegna martedì 30 maggio Michelangelo Antonioni con L’avventura, primo capitolo della “trilogia dell’incomunicabilità”, commentato da Massimo De Mari e Maria Battistini.

Tutti gli appuntamenti sono in programma alle ore 21, a ingresso libero.