Tiziana Benassi confermata nel Comitato politico del programma CIVITAS

16

PARMA – L’Assessore alla mobilità, Tiziana Benassi, è stata riconfermata nel Comitato politico del programma CIVITAS (PAC), uno dei gruppi consultivi di riferimento della Commissione europea sul tema della mobilità urbana formato da politici locali di vari stati membri. Tiziana Benassi, già membro del comitato per il mandato 2018-2020, è stata nuovamente selezionata per il periodo 2020-2022. Per il nuovo mandato, la Commissione ha selezionato 15 politici fortemente motivati che rappresentano 9 Paesi dell’Unione: Tiziana Benassi è l’unico membro italiano del Comitato. 

Il PAC fornisce consulenza alla Commissione Europea e alla Direzione Generale Mobilità e Trasporti (DG Move) rappresentando gli interessi delle città europee e delle comunità locali sulle politiche e le strategie di mobilità urbana. Il comitato è particolarmente attivo e fornisce raccomandazioni politiche alle istituzioni europee, stimola la cooperazione tra la Commissione europea e la rete CIVITAS, e promuove lo sviluppo delle politiche europee indicando le priorità e agevolando l’implementazione e lo scambio di esperienze tra diverse città europee attraverso l’organizzazione di conferenze, viaggi studio e la pubblicazione di ricerche sulla mobilità in Europa.

Il comitato si è già incontrato virtualmente in due occasioni dal momento della nomina: la prima è stata il 20 novembre insieme ai rappresentanti della Commissione Europea e della Direzione Generale Mobilità e Trasporti, in cui tra le altre cose sono stati eletti presidente e vicepresidente del Comitato, la seconda il 17 dicembre per condividere la programmazione delle attività per il prossimo biennio.

Per Tiziana Benassi “la politica di mobilità di Parma è stata riconosciuta a livello internazionale negli ultimi anni per la sua enfasi sull’innovazione e la costante ricerca di nuove soluzioni per rendere la nostra città sempre più sostenibile, e questa esperienza ha sicuramente favorito la mia candidatura. Voglio mantenere questa linea anche in questo nuovo biennio che mi vedrà collaborare con gli altri assessori presenti nel PAC di CIVITAS: una cooperazione che attraversa letteralmente e figurativamente i confini, non solo geografici ma anche quelli tra settori, perché la mobilità è un volano per altre questioni come il clima, la qualità della vita, il turismo e l’economia. Molte città europee hanno problemi di mobilità simili e possiamo imparare molto le une dalle altre, ed allo stesso tempo stimolare la Commissione Europea a promuovere misure innovative in grado di migliorare il modo in cui ci spostiamo a livello urbano. I problemi sono più acuti nelle città e penso che sia qui che si trovano le soluzioni: per questo motivo, Parma sta sempre più diventando un “laboratorio vivente” per la mobilità a livello europeo. Continuare la mia esperienza nel PAC mi offre l’opportunità di rappresentare Parma e le autorità locali ai massimi livelli in Europa e di far sì che dall’Europa venga posta sempre più attenzione ai bisogni delle città”.