TIRESIAS regia di Giorginia Pi il 31 ottobre presso TPO Bologna

3
tiresias Bluemotion ph. Lau Chourmo

BOLOGNA – In attesa dell’ undicesima edizione di DIVERGENTI – Festival Internazionale di Cinema Trans – in programma dal 2 al 4 dicembre 2021 in presenza negli spazi della Cineteca di Bologna e online su Docacasa.it – il M.I.T. – Movimento Identità Trans in collaborazione con Angelo Mai, TPO e Ateliersi, presenta domenica 31 ottobre (ore 19) presso gli spazi del TPO a Bologna, Tiresias, il nuovo progetto teatrale della compagnia Bluemotion tratto dal libro da Hold your own/Resta te stessa di Kate Tempest, con la regia di Giorgina Pi e Gabriele Portoghese protagonista.

Definito dalla critica come uno dei migliori debutti dell’estate, con protagonista uno degli attori più bravi del momento, Tiresias è tratto dall’omonimo testo di Kate Tempest (tradotto da Riccardo Duranti), universalmente riconosciuta come la più importante esponente della Spoken Word Poetry inglese, poetessa e rapper londinese, con all’attivo alcuni album con i Sound Of Rum. Ispirato alla figura mitica di Tiresia, il libro della Tempest segue le vicende del protagonista nel suo percorso di trasformazione da bambino a uomo, da donna a indovino cieco.

Tiresia è il veggente che sa, che conosce ciò che si dovrebbe fare. Fa paura ascoltarlo, il suo corpo conturba, è al di fuori dell’ordine naturale, è un corpo che vive più sessualità, più età in una vita. Quando i suoi occhi smettono di vedere iniziano a leggere il futuro.” Così Giorgina Pi nelle note di regia dello spettacolo, che vede in scena Gabriele Portoghese nei panni di un adolescente di oggi che diventa poi un’irrequieta donna e un vecchio che vede senza occhi.

Nata e cresciuta a Roma, Giorgina Pi è una regista, attivista, videomaker, femminista e fa parte del collettivo artistico Angelo Mai, spazio indipendente per le arti di Roma (Premio Franco Quadri 2016). Con il gruppo Bluemotion realizza spettacoli e immagina ambientazioni, in una ricerca che coniuga arti della scena, ricerca visuale e musica dal vivo. Ha collaborato con vari artisti tra cui Motus, Fanny & Alexander, Balletto Civile, oltre ad aver lavorato approfonditamente sui testi della drammaturga inglese Caryl Churchill, attraverso mise en espaces, traduzioni, radiodrammi (in particolare Non Non Non Non Non Abbastanza Ossigeno per Rai Radio3) e soprattutto direzione di spettacoli tra cui Caffettiera Blu, Settimo Cielo, Not not not not not enough oxygen.

Sul palco Gabriele Portoghese, tra gli attori più talentuosi della sua generazione, che da 2015 collabora stabilmente col regista Fabio Condemi. Tra gli altri con cui ha lavorato, tra cinema e teatro, Andrea Baracco, Ferdinando Bruni, Fabio Cherstich, Giorgio Barberio Corsetti, Valentina Rosati, Roberto Rustioni e Federica Santoro. Nel 2019 ha interpretato il ruolo di Amleto, per la regia di Valerio Binasco, nell’omonimo testo shakespeariano.

Prevendite biglietti su

https://www.musicglue.com/tpo/events/bcca8ae1-9be3-4816-8e56-9fbfeedc700d?fbclid=IwAR3rQpgPWoBJxkG7OVDZq6gdV1QSlo-l2-TSz-T_lcr0LQUEpSJ5J7kDiG8

L’XI edizione di Divergenti è ideata e organizzata da

MIT – Movimento Identità Trans con il contributo di Regione Emilia-Romagna

In collaborazione con: Cineteca di Bologna, Ambasciata Argentina in Italia, DER- Documentaristi Emilia-Romagna, Archivio OUT-TAKES dell’Associazione CESD, StickerMule, Lovers Film Festival, Divine Queer Festival, USN|expo Sardinia Queer Short Film Festival.

Evento realizzato nell’ambito del Patto di collaborazione generale per la promozione e la tutela dei diritti delle persone e della comunità LGBTQI nella città di Bologna.

Informazioni

Facebook www.facebook.com/Divergentiff/