The Spank di Hanish Kureishi, con Federico Bellini il 12 marzo al Teatro Testori di Forlì

23

FORLÌ – Sabato 12 marzo dalle 16.00 alle 18.30 torna al Teatro Giovanni Testori Il club dei copioni, il gruppo di lettura dedicato ai testi scritti per la scena.

In questo appuntamento continueremo il viaggio nella drammaturgia inglese contemporanea, guidati dal drammaturgo e autore forlivese Federico Bellini nella lettura di “The Spank” di Hanif Kureishi, drammaturgo inglese di origini pakistane. Kureishi instaura un potente dialogo tra due uomini che, a partire da un’amicizia che sembra consolidata, sfocia in uno scontro tra figli di immigrati che non riconoscono più la società in cui vivono.

Questo incontro con Kureishi è la seconda incursione nel territorio della drammaturgia inglese e, da un certo punto di vista, il proseguimento di un’indagine sulla disillusione vista dai conterranei del Bardo, indagine che è cominciata con il primo appuntamento con Harold Pinter.

Così Federico Bellini commenta il terzo incontro di lettura e condivisione: “Da traduttore di Hamlet,  trovo particolarmente fecondo incontrare l’Inghilterra contemporanea, che è tuttora fertile territorio per raccontare le derive e lo sfaldarsi dei fondamenti della società, come se tutto, più che cambiato, si sia soltanto aggiornato in nuove forme di potere o subdoli tentativi di sottomissione.”

Si ricorda che l’accesso agli spazi del teatro è consentito solo al pubblico munito di green pass rafforzato e di mascherina FFP2.

Info e prenotazioni

L’incontro è gratuito. Prenotazione obbligatoria:
progetti.teatrotestori@elsinor.net | tel. 0543722456 (orario 9-13 e 15-17)

CV FEDERICO BELLINI

Nasce a Forlì nel 1976. Dal 2017 al 2020 è drammaturgo e assistente alla Direzione Artisica della Biennale di Venezia Teatro. Dal 2002 collabora con Antonio Latella come drammaturgo, autore e co-autore. Tra gli spettacoli più significativi scritti per e con il regista : Querelle, I trionfi, La cena de le ceneri, Studio su Medea, Moby Dick, Mamma Mafia, Caro George, La metamorfosi e altri racconti. Ha scritto, nel 2012, Francamente ne infischio, insieme a Latella e Linda Dalisi e Studio sul Simposio di Platone per la regia di Andrea De Rosa. Nel 2013 Le Benevole, per lo Schauspielhaus di Vienna, e A.H, sempre insieme a Latella. Nel 2015 la drammaturgia di Ti regalo la mia morte, Veronika per Ert, mentre, sempre per Ert, è stato tutor dei drammaturghi di Santa Estasi. Negli ultimi anni, ha curato la drammaturgia di Caligula, Oedipus e I tre moschiettieri per il Theater Basel. Nel 2019 ha scritto Dante-Pasolini: una commedia divina per il Residenztheater di Monaco di Baviera, spettacolo invitato all’edizione 2020 del Theartreffen di Berlino. Nel 2021 è stato drammaturgo per Bunbury, prodotto dal Burgtheater di Vienna, mentre, insieme a Latella, ha scritto Zorro e Wonder Woman per il teatro di Cottbus. Sempre nel 2021 è stato co-autore, insieme ad Antonio Latella, di Cyrano de Bergerac, prodotto dal Residenztheater di Monaco. Ha tradotto L’importanza di essere earnest per lo Stabile dell’Umbria e Hamlet per il Piccolo Teatro di Milano, premio Ubu come miglior spettacolo dell’anno; la traduzione è in corso di pubblicazione.

È stato drammaturgo stabile per il Nuovo Teatro di Napoli nella stagione 2010/11.

È giurato al premio Hystrio per la drammaturgia. All’attività di drammaturgo affianca esperienze di tutoraggio e insegnamento.