Tenda: approfondimenti su letteratura, sport e danza

11

Gli incontri sono dedicati a Bukowski, Plath e Foster Wallace e ai temi della Resistenza, mentre la rassegna “Urban lab” incrocia il ballo con la musica dal vivo

MODENA – Non solo musica: nella stagione estiva della Tenda c’è spazio anche per lo sport, la danza e la letteratura. Il programma della struttura di viale Monte Kosica vede infatti il ritorno della serie di reading musicati “Wild lost & Beat”, con cui il collettivo artistico SquiLibri “racconta” l’America attraverso le straordinarie vicende umane e artistiche di tre importanti autori del secolo scorso. Gli appuntamenti sono dedicati a Sylvia Plath (10 luglio), Charles Bukowski (17 luglio) e David Foster Wallace (24 luglio). In tutte le serate leggono Stefania Delia Carnevali, Eleonora De Agostini, Francesco Rossetti e Luca Zirondoli, suonano Daniele Rossi e Claudio Luppi (alias Pip Carter) ed Enrico Pasini. SquiLibri presenterà anche altre due serate, dedicate a tematiche legate alla Resistenza, sotto il nome di “Dopo l’8 settembre”: il 4 settembre si parlerà di Beppe Fenoglio, mentre sabato 11 è la volta di Mario Rigoni Stern.

Come l’anno scorso, inoltre, sono inclusi nel calendario due appuntamenti della rassegna “Mo’ better football”, una serie di incontri fra reading, interviste e approfondimento sul mondo del calcio con ospiti ancora da definire (28 agosto e 2 settembre), e due appuntamenti con cui si rinnova la collaborazione fra la Tenda e l’associazione Ore d’aria. In “Urban lab” (15 luglio), momento conclusivo della serie di incontri del laboratorio curato da Elisa Balugani, alcuni danzatori selezionati fra i partecipanti al progetto porteranno in scena una serie di improvvisazioni e contaminazioni fra danza e musica dal vivo, con ospite speciale il chitarrista Stefano Pilia; è prevista poi la serata dedicata alla danza di Ore d’aria festival (16 luglio) con una performance di danza ispirata al tema della ripartenza e della rinascita dopo il periodo di pandemia, portata in scena da interpreti come i danzatori della formazione professionale Modenadanza.

Infine, tra le iniziative in calendario, compare anche il musical “West side story” (9 luglio) con la regia di Bianca Ferretti e la direzione musicale di Claudia Rondelli.

L’ingresso a tutti gli eventi della rassegna è gratuito, salvo dove diversamente specificato, e si consiglia sempre la prenotazione, nel rispetto delle misure anti-Coronavirus. Il programma completo e le modalità di prenotazione sono consultabili sul sito web www.comune.modena.it/latenda e sulla pagina Facebook della Tenda (www.facebook.com/latenda).