Telethon, il cuore della ricerca batte a Modena

23
telethon2022

Da sabato 10 a domenica 18 dicembre il concerto in Accademia, eventi e dolci di cioccolato nei banchetti dei volontari e nelle edicole per finanziare la ricerca

MODENA – Anche Modena, da sabato 10 a domenica 18 dicembre, partecipa alla Campagna di Natale promossa dalla Fondazione Telethon per raccogliere fondi a favore della ricerca sulle malattie genetiche e rare in occasione della Maratona televisiva della Solidarietà. Per tutto il periodo, infatti, in città e nel territorio provinciale si svolgeranno iniziative in collaborazione con i partner Telethon, dal concerto in Accademia, in programma venerdì 16 dicembre, alla distribuzione dei Cuori di cioccolato, per sensibilizzare i cittadini e raccogliere fondi per la ricerca.

“La ricerca scientifica, e tutti abbiamo potuto sperimentarlo grazie a quella straordinaria conquista che sono stati i vaccini contro il Covid, fa vivere meglio le persone. E i modenesi, con il prezioso contributo dei volontari, sono da sempre in prima fila per sostenere con grande generosità la ricerca e la raccolta fondi Telethon, contribuendo a percorrere insieme un pezzo della Maratona della solidarietà”. Lo ha detto mercoledì 7 dicembre il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli in occasione della conferenza stampa di presentazione della Campagna di Natale 2022 di Telethon, insieme al coordinatore provinciale Telethon Ermanno Zanotti e ad Alessandro Giacobazzi, neocampione italiano di maratona, presente come testimonial. Modena, ha sottolineato ancora il sindaco, “è anche territorio di ricerca scientifica avanzata, grazie al contributo fondamentale dei ricercatori che operano nel nostro ateneo e a una realtà di eccellenza nazionale come il Centro di medicina rigenerativa che non dobbiamo perdere e per il quale ho scritto al Presidente della Regione e al Ministro della Salute”.

Alla conferenza stampa sono intervenuti anche i rappresentanti dei partner di Telethon Serena Carra per i ricercatori Unimore; Manlio Pali di Bnl, Giuliano Barbieri segretario di SiNaGI, Franca Barbieri di Uildm, Stefania Bettinelli di Le ali di Camilla, Paolo Seghedoni per Azione Cattolica, le associazioni Anffas e Avis.

Fondazione Telethon è una delle principali charity biomediche italiane nata nel 1990 per iniziativa di un gruppo di pazienti affetti da distrofia muscolare. In trent’anni Telethon ha studiato oltre 500 malattie, producendo risultati importanti divulgati in quasi 15 mila pubblicazioni scientifiche, consentendo di identificare decine di geni responsabili di malattie rare e, in quanto tali, trascurate dai grandi investimenti. Alcuni numeri rendono l’idea di quanto fatto fino ad oggi: sono oltre 623 i milioni di euro investiti in 2.804 progetti di ricerca e 1.676 i ricercatori finanziati dal 1990. In Europa, tra il 6 e l’8 per cento della popolazione è colpito da una malattia genetica rara, 770 mila persone solo in Italia, e il 72 per cento dei malati sono bambini. La priorità di Telethon è quindi indirizzare la ricerca proprio su queste malattie e anche Modena intende giocare un ruolo significativo nel raggiungimento di questo obiettivo.

Da oltre vent’anni, in concomitanza con la Maratona Televisiva, in programma sui canali Rai quest’anno dal 10 al 18 dicembre, i volontari sono nelle piazze e nei centri commerciali della città e della provincia per sensibilizzare sul valore della donazione e distribuire i Cuori di cioccolato Telethon: a Modena, all’Accademia militare, venerdì 16 dicembre, alle 17.45 è in programma il concerto eseguito dall’ensemble giovanile “Band giovani note” di Spilamberto (ingresso gratuito con conferma al numero 335 6814060) mentre a Savignano, come già lo scorso anno, i volontari saranno presenti con uno stand anche alla Festa Medievale.

Ermanno Zanotti ha messo in evidenza “il grande impegno e il lavoro fondamentale che svolgono i volontari”, ricordando anche la Campagna di primavera “con la quale abbiamo raccolto quasi 15 mila euro, il secondo miglior risultato in regione, dopo Bologna”. Zanotti ha sottolineato anche il “prezioso apporto di tutti i partner che da anni sono al fianco della Fondazione Telethon Bnl, Avis, Uildm, Anffas, Azione Cattolica e, per il secondo anno, SiNaGi, il Sindacato Nazionale Giornalai che aderisce all’iniziativa distribuendo nelle edicole i tradizionali cuori di cioccolato”.

Grazie all’accordo nazionale tra Fondazione Telethon e SiNaGi, infatti in 35 edicole della provincia di Modena sarà possibile sostenere la ricerca scegliendo il Cuore di cioccolato Telethon.