Teatro San Prospero: apertura stagione 21/22

6

REGGIO EMILIA – Pronti a ricomporre ciò che siamo.

Il 13 novembre si apre la stagione 21/22 al Teatro San Prospero. Stagione che prende il titolo di puzzle.

Puzzle per ricomporci, riunirci e ricreare.
Puzzle per mescolare diverse discipline ma perfettamente complementari.

Abbiamo creato un cartellone unico, appunto intitolato puzzle, per unire tutte le discipline e gli eventi proposti.
Siamo convinti che quella in entrata sia una stagione importante. Come se fosse la prima.

Già con i primi eventi, le anteprime di settore e ottobre, abbiamo sentito un forte abbraccio caloroso da parte del nostro pubblico presentandosi numeroso.

È inutile nasconderlo, siamo emozionati più del solito.

La stagione si apre con LA TRILOGIA DELLA VILLEGGIATURA. Un importante e imponente lavoro di Domenico Ammendola. Produzione NoveTeatro, lo spettacolo racchiude i tre testi goldoniani.

Uno spettacolo sfarzoso, brillante e profondamente attuale.
La si può definire La commedia perfetta.

Tra i dieci attori in scena, anche Matteo Bartoli, D.A. di Teatro San Prospero.
Con “Trilogia della Villeggiatura” si fa riferimento ad un ciclo di tre commedie che il grande commediografo 
Carlo Goldoni compose per la stagione autunnale 1761.

La nuova produzione di NoveTeatro racchiude tutta la trilogia in un unico spettacolo. Battute serrate e ritmo incalzante caratterizzano questa commedia di equivoci che vuole essere il paradigma di una vita vissuta in un’allegria, dal fondo malinconico, e che usa l’ironia per mettere alla berlina la società dell’epoca, con le sue contraddizioni e illusioni.

Si prosegue il giorno dopo, domenica 14 novembre alle Ore 17.00 con lo spettacolo per Ragazzi proposto da Teatro del Cerchio: il gatto e la volpe. Regia Mario Masciatelli.

Sempre a Novembre Antonio Guidetti in Misero Buffo di Dario Fo poi ancora Gian Marco Pellecchia come comëdia (vincitore del CNCT 2020) e la nuova produzione marcata Manuela Mellini girl on stage. Un musical inedito prodotto da On Art con Lucia Chierici, Carmen Capuano e il M° Fabio Biaggi.

Ben tornato Teatro.