Teatro Comunale di Gambettola: Stagione Teatrale 2021

24

GAMBETTOLA (FC) – Presentata nella mattinata di giovedì 8 aprile 2021, nel corso di una conferenza stampa, la stagione teatrale 2021 del Teatro Comunale di Gambettola.

In fondo al tunnel una luce c’è sempre… e così, in questo momento di oscurità, insieme all’amministrazione Comunale si è deciso di metterci sulla casella del VIA, pronti a partire nel momento in cui arriverà il Sole e si apriranno le porte del TEATRO.

«Dopo più di un anno di chiusura del nostro piccolo teatro, vogliamo dare un segnale a tutta la Comunità, un segnale di speranza verso un veloce ritorno alla normalità. Non appena sarà possibile, vogliamo essere pronti con attività culturali di qualità per creare momenti di ritrovo e condivisione. Il cartellone del teatro ha subito diverse modifiche in questi ultimi mesi, ma questa volta vogliamo rischiare sulla ripresa. Siamo pronti con tante occasioni di crescita e arricchimento per tutte le età, nelle diverse modalità consentite e nel perfetto rispetto delle misure precauzionali», questo l’augurio del Sindaco di Gambettola Letizia Bisacchi.

Il Cartellone della stagione 2020-2021 doveva essere presentato il 5 novembre e il primo spettacolo dedicato a Fellini andare in scena il 14 novembre. Sono trascorsi 5 mesi, in cui di settimana in settimana si sono cambiati, rimaneggiati, stravolti i calendari fino a quando a fine gennaio non fu presa la decisione di spostare in live streaming alcuni appuntamenti dedicati alle scuole, di iniziare il serale la prima settimana di maggio e di protrarre la stagione fino al mese di settembre.

Un calendario ibrido: live streaming, spettacoli live in teatro al chiuso, spettacoli live all’aperto presso piazza Pertini e in altre location del territorio comunale.

Il desiderio espresso è quello di riportare il discorso sugli artisti e sulle produzioni, cercando di ‘spostare’, anche se solo di poco, tutte le altre problematiche legate al COVID.

La parola agli artisti, agli operatori culturali, agli assessori alla cultura, anche solo per lo spazio di una Conferenza Stampa, perché è un anno che tutte queste maestranze stanno ascoltando, ubbidendo, in un rispettoso silenzio davanti alla Pandemia.

«In questo anno di pandemia il teatro di Gambettola è stato chiuso al pubblico, ma non è rimasto fermo. La compagnia Teatro del Drago ha trovato nuove soluzioni per raggiungere la comunità, la scuola in particolare, e questa modalità è stata quella online. Ora auspichiamo un ritorno a teatro, per vivere quel rito culturale collettivo che è lo spettacolo dal vivo. Speriamo di poterlo fare già da maggio: se il pubblico non potrà entrare in teatro, sarà il teatro ad andare in mezzo alle persone, porteremo il teatro in piazza. Immaginiamo un’estate speciale dove il mondo del teatro e delle associazioni culturali torni a dialogare e incontrare i cittadini», queste le parole dell’Assessore alla Cultura del Comune di Gambettola Serena Zavalloni.

E queste le ragioni per cui si è deciso di presentare, se pur fra molte incertezze, la nuova stagione teatrale 2021, per rivendicare quel diritto alla Cultura che a causa di altri diritti è stato vergognosamente calpestato da febbraio 2020.

Una stagione cominciata, in rispetto alla normative ministeriali, a gennaio 2021, in una modalità inedita: su piattaforma ZOOM, onorando due ricorrenze civili: la Giornata della Memoria e la Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, entrambe facenti parte del cartellone Arlecchino e Pulcinella vanno a scuola.

Una stagione variegata, aperta alla comunità, con spettacoli tout public. Una stagione di teatro popolare, dove il termine popolare indica la non-distanza fra artista e pubblico, dove l’empatia è la chiave per aprire le porte dell’anima. Umanità, arte e bellezza sono ciò di cui sentiamo tutti profondamente la mancanza: lo spettacolo dal vivo assolve a questo compito.

Sempre nel rispetto delle ordinanze e se la Regione Emilia-Romagna sarà in zona gialla, il sipario si aprirà il 7 maggio con il concerto del pianista Mario Mariani dedicato al maestro Fellini, con una doppia replica alle ore 18,30 e alle ore 20,30.

Fra gli artisti protagonisti della stagione 2021: Francesca Romana Perrotta, Roberto Anglisani, Guido Castiglia, Roberta Biagiarelli, Valentina Dal Mas, Mauro Monticelli, Paola Sabbatani, Lorenzo Bartolini, Gabriella Greison, Miro Gori e le compagnie Granteatrino, Centro Teatrale Bresciano, Pandemonium Teatro, All’incirco Teatro e la compagnia di casa Teatro del Drago/Famiglia d’arte Monticelli.

Gli spettacoli si svolgeranno in Teatro nel mese di maggio nelle serate di venerdì e sabato, fatta eccezione per martedì 18 maggio (Figlie dell’epoca), in un’alternanza tra parole e musica, come da anni si contraddistingue il cartellone del comunale. Data la ridotta capienza (ad oggi 25 posti), i biglietti saranno acquistabili direttamente in teatro il giovedì mattina dalle 10 alle 13, o un’ora prima dell’inizio degli spettacoli, oppure prenotando telefonicamente al 39276664211 o inviando la mail di riferimento.

Da giugno ad agosto gli spettacoli si svolgeranno all’aperto, in un alternarsi di spettacoli per famiglie, giovani e amanti della prosa. A settembre si tornerà invece in teatro con appuntamenti dedicati alle scuole e alle famiglie. La stagione, inedita nella sua forma, si svilupperà su nove mesi, con un totale di 21 appuntamenti, fra quelli online e dal vivo.

La direzione artistica del Teatro del Drago/ Famiglia d’arte Monticelli. Dal 2015 sta lavorando sul territorio in stretta sinergia con il Comune di Gambettola e con le associazioni del territorio. La compagnia ha in atto una convenzione pluriennale. Per questa stagione Teatrale si consolida il progetto in Rete E’ Bal- palcoscenici romagnoli per la danza contemporanea e la collaborazione con Ater – Circuito Regionale Multidisciplinare. Ricorrono, inoltre, quest’anno i festeggiamenti per i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, a cui sono stati dedicati appuntamenti nell’ambito della rassegna scolastica. Infine, in estate, una settimana di spettacoli, eventi, reading verrà dedicata al maestro Federico Fellini, di cui ricorre il centenario.

Arlecchino e Pulcinella vanno a scuola

Hanno avuto inizio il 27 gennaio in occasione della Giornata della Memoria gli spettacoli dedicati alle scuole del gambettolese. Il sipario del Teatro Comunale si è riaperto per ospitare Via da lì di Pandemonium Teatro, dato in cinque repliche e seguito da altrettanti incontri per le classi delle scuole secondarie di primo grado. Il 22 marzo, per la Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie, in diretta si è svolto lo spettacolo Una storia disegnata nell’aria di Nonosolo Teatro. Continuano online ad aprile le iniziative per le scuole: il 21 aprile si terrà il laboratorio sulla parità di genere Cose da strega, di Coppelia Theatre in collaborazione con Teatro del Drago, che esplora difficoltà e abitudini di una strega particolare… una strega dai capelli turchini. A settembre, si auspica dal vivo, verranno presentati gli spettacoli:  Dante 3021, spettacolo con cui All’InCirco e Teatro del Drago danno il loro personalissimo contributo alla figura di Dante Alighieri, cercando intersezioni surreali tra poesia e scienza; e, Immancabile, l’appuntamento per i più piccoli con Teo ha le orecchie curiose di Teatro del Drago, un viaggio all’ascolto che introduce l’importanza di ciò esiste al di fuori del proprio ‘io’ e conduce i giovanissimi spettatori in un percorso di sonorità dove Mozart, suoni onomatopeici e oggetti fonosimbolici giocano a rimpiattino.

Musica

Sono tre i concerti previsti per questa stagione del Teatro Comunale: sarà il pianista Mario Mariani con The Fellini Variation ad inaugurare ufficialmente la stagione live, venerdì 7 maggio. Un viaggio tra le più conosciute ed apprezzate colonne sonore dei film di Fellini, firmate dal suo compositore di riferimento Nino Rota, con trascrizioni originali al pianoforte. Sabato 8 maggio torna a Gambettola Francesca Romana Perrotta con il suo nuovo album Le donne senza voce, pubblicato in collaborazione con il Circuito Pubblico Pugliese, un appuntamento di grande spessore artistico, in cui la musica e le parole della rockeuse dipingeranno i suoi “ritratti di signora”, personaggi femminili intriganti e inusuali a cui Francesca darà finalmente voce. Infine, giovedì 12 agosto, Libertà e malinconia, con brani originali, testi e musiche di Paola Sabbatani e arrangiamenti di Daniele Santimone. Due contrabbassi e una chitarra che dialogano con una voce per cantare i sogni e gli ideali, gli errori e le disillusioni, gli amori impossibili, la vita che a volte si incatena male, quando a far male è la parola bellezza, la seconda possibilità, la libertà da difendere sempre, la necessità di un impegno ma anche il desiderio di un recinto…

Prosa
Venerdì 14 maggio
il Teatro Comunale ospiterà il grande narratore Roberto Anglisani con il suo Giobbe. Storia di un uomo semplice che, tratto dal romanzo perfetto di Joseph Roth, diviene qui un racconto tragicomico proprio come la vita, dove si ride e si piange, si prega e si balla, si parte, si arriva e si ritorna, si muore in guerra e si rinasce. È tratto, invece, dal celeberrimo romanzo di Alessandro Baricco il Novecento che Sergio Mascherpa, per la regia di Anna Meacci, porterà in scena il 28 maggio: qui l’attore prende per mano il pubblico e l’accompagna in questa storia onirica e simbolica. Tutto si svolge sulla nave Virginian, il racconto ha l’andamento delle onde dell’Oceano in un incalzare di suggestioni, riflessioni, azioni e pensieri. Seguono, poi, due appuntamenti dedicati alle donne: martedì 18 maggio, in occasione dell’Anniversario della Liberazione, Roberta Biagiarelli porterà il monologo Figlie dell’epoca. Donne di pace in tempo di guerra per raccontare un fatto sconosciuto ma miliare nella storia dell’emancipazione femminile: il Congresso internazionale delle Donne tenutosi all’Aja, il 28 aprile 1915. Sabato 29 maggio sarà la volta dello spettacolo/reading di presentazione del libro Sei donne che hanno cambiato il mondo di Gabriella Greison: l’autrice guiderà il pubblico alla scoperta di sei pioniere, la cui traccia permane indelebile: Marie Curie, Lise Meitner, Emmy Noether, Rosalind Franklin, Hedy Lamarr, Mileva Marić. Giovedì 17 giugno, infine, Lorenzo Bartolini accoglierà il pubblico con il suo Parole al tempo: Lorenzo sta invecchiando. I suoi capelli ingrigiscono. Ѐ adulto. Sposato. Ha una casa. Ha avuto un figlio. Ѐ ingrassato. Fa l’orto. Però Lorenzo vuole parlare al Tempo. Spiegarsi, farsi spiegare. Capire. Lo farà attraverso monologhi e poesie. In relazione col pubblico. Gli piace così.

Famiglie a teatro

Avranno inizio con l’estate, di giovedì, gli appuntamenti di Famiglie a teatro, all’aperto in Piazza Pertini, Piazzale Aldo Moro e Parco Fellini. Non potranno mancare i burattini tradizionali di Teatro del Drago, con l’eroe della baracca Fagiolino Fan Fan e tutte le maschere, con due spettacoli, il 10 giugno e il 22 luglio, quest’ultimo con musica dal vivo. Segue, il 29 luglio, Il Principe e il Povero della compagnia Granteatrino Casa di Pulcinella, che rivisita la celebre fiaba di Oscar Wilde. Infine, saranno le marionette di All’InCirco a chiudere la programmazione per le famiglie il 19 agosto con il fanstascientifico Ecomonsters Puppet Show.

Settimana Felliniana

Dal 12 al 18 luglio si festeggerà a Gambettola la settimana felliniana dedicata al grande regista. Il Teatro Comunale parteciperà ai festeggiamenti con tre appuntamenti speciali, capitanati dalla Gran Parata di Zan Ganassa di Teatro del Drago, che vedrà sfilare per le strade di Gambettola le maschere della Commedia dell’Arte e proietterà il pubblico nelle atmosfere di un teatro popolare del passato. Seguono i due eventi speciali con presentazione del libro e proiezione del film-documentario di Andrea De Carlo Buon Compleanno Federico! e il reading Dedicato a Fellini a cura di Miro Gori.

Danza contemporanea

Si consolida anche quest’anno il progetto in Rete E’ Bal- palcoscenici romagnoli per la danza contemporanea. Il Teatro Comunale ospiterà, a settembre, lo spettacolo Da dove guardi il mondo di Valentina Dalmas, vincitore del Premio Scenario Infanzia 2017. Per conoscere il mondo “diverso” della piccola Danya e il suo viaggio di crescita.

BIGLIETTERIA

In considerazione delle regole previste dagli ultimi DPCM riguardanti la realizzazione di eventi e spettacoli al chiuso, con ingresso contingentato e capienza ridotta delle sale teatrali, sarà possibile accedere agli spettacoli solo previa prenotazione da effettuarsi telefonicamente al numero 392 6664211 o inviando una mail a teatrocomunaledigambettola@gmail.com.

Sarà possibile ritirare i biglietti prenotati nominali il giovedì mattina prima degli spettacoli in programma in quella settimana, direttamente a teatro dalle ore 10 alle ore 13, oppure la sera di spettacolo a partire da un’ora prima dell’inizio.

TARIFFE PROSA, RECITAL E CONCERTI  

Intero posto unico  € 12,00

Ridotto posto unico € 10,00 (Over  65| Under 26|Studenti)

GIUGNO –  SETTEMBRE | ESTATE 2021

Spettacoli all’aperto

Ingresso gratuito e contingentato.

Vista la capienza limitata dei posti disponibili, sarà obbligatorio prenotarsi al numero 3926664211 oppure inviando una mail a teatrocomunaledigambettola@gmail.com o ancora tramite l’applicazione Event Brite (scaricabile gratuitamente).

INFORMAZIONI
www.teatrocomunaledigambettola.it
FB e Instagram @teatrocomunaledigambettola

teatrocomunaledigambettola@gmail.com – 392 6664211

Teatro Comunale di Gambettola

Stagione Teatrale 2021

Spettacoli di prosa, figura, musica e danza

Famiglie a teatro – Settimana felliniana – 700 Dante – E’Bal-

Arlecchino e Pulcinella vanno a scuola

21 appuntamenti, live e dal vivo, da aprile a settembre

Foto: Conferenza stampa – Lastrucci