Tariffa rifiuti: nuove riduzioni per le attività economiche del territorio comunale penalizzate dalle restrizioni anti Covid

8
sconti tari 26ago2021

Ass. Balboni “usato principio di giustizia ed equità per individuazione categorie e percentuali di sconto”. Ass. Fornasini “prima bolletta 2021 a settembre, con le riduzioni”

FERRARA – Sono 2.928 le imprese e attività economiche del territorio, penalizzate dalle restrizioni anti-Covid, che  potranno godere delle riduzioni della tariffa rifiuti 2021 approvate dal Comune di Ferrara. Tra le tante categorie interessate figurano cinema, teatri, palestre, scuole di ballo, autoscuole, gallerie d’arte, alberghi e altre attività ricettive, ristoranti, pizzerie, bar, laboratori artigiani, negozi di vicinato  e saloni di bellezza. Tutte attività che, per effetto delle restrizioni legate all’emergenza sanitaria, sono rimaste chiuse o hanno subito consistenti perdite economiche. A disposizione un fondo di 1.589.621 euro assegnato al Comune di Ferrara con Decreto del Ministro dell’Interno di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze del 24 giugno 2021 e proveniente dallo stanziamento di 600milioni di euro previsto dal Decreto Legge n. 73 del 25/05/2021 (c.d. ‘Sostegni-bis’), proprio per la concessione da parte dei Comuni di riduzioni della Tari alle categorie interessate da chiusure obbligatorie o restrizioni legate all’emergenza epidemiologica.

I criteri approvati dalla Giunta comunale per la determinazione delle riduzioni e l’elenco delle categorie aventi diritto sono stati illustrati giovedì 26 agosto in conferenza stampa dagli assessori Alessandro Balboni e Matteo Fornasini.

Le riduzioni della tariffa rifiuti, hanno spiegato, saranno applicate all’intero importo in bolletta (comprensivo di quota fissa e quota variabile, con Tefa e Iva) in percentuali variabili dal 34% all’81% a seconda della categoria economica.

“Abbiamo seguito – ha sottolineato l’assessore all’Ambiente Balboni – lo stesso principio di giustizia ed equità già applicato per l’iniziativa di riduzione della Tari che avevamo adottato nell’aprile scorso per le bollette degli ultimi mesi del 2020, per un importo totale di 600mila euro di risorse comunali. Come in quel caso, anche per il 2021 applicheremo una riduzione percentuale della tariffa alle attività maggiormente colpite dalle restrizioni anti Covid e dalla situazione sanitaria in generale. Le attività che sono rimaste pressoché chiuse per tutto il periodo di zona arancio o rossa riceveranno quindi sconti più significativi. Fra queste le scuole di ballo, le associazioni culturali, i cinema, i teatri e le palestre. Poi a seguire, con sconti di percentuali più ridotte le altre attività come alberghi, negozi di vicinato, ristoranti. Riteniamo che l’ascolto e l’impegno messo in campo nei primi interventi realizzati siano stati propedeutici per raggiungere questo nuovo risultato”.

“Abbiamo già approvato in Consiglio Comunale il recepimento della cifra di 1.589.621 euro prevista per il nostro Comune dal ‘Decreto Sostegni’ – ha spiegato ancora l’assessore al Bilancio e Commercio Fornasini – e siamo ora nella fase di dover comunicare al gestore del servizio rifiuti, ossia Hera, le categorie alle quali applicare lo sconto e le rispettive percentuali. C’è stato, nelle scorse settimane, un proficuo lavoro con le associazioni categoria, con le quali abbiamo condiviso la stessa impostazione già utilizzata nell’aprile scorso. Da sottolineare – ha proseguito Fornasini – è anche la collaborazione offerta in questi mesi da Hera che ha sempre accolto le richieste, avanzate dal Comune, di rinvio delle scadenze delle bollette per le utenze non domestiche. Nel 2021, infatti, queste utenze non hanno ancora ricevuto nessuna bolletta relativa alla Tari, poiché la prima fattura è stata rinviata a settembre con scadenza alla fine dello stesso mese. In quella bolletta quindi le utenze troveranno gli importi già automaticamente scontati in base alle percentuali previste per ogni categoria. Questo per offrire un’ulteriore semplificazione burocratica alle imprese che in questo momento hanno bisogno di tutte le agevolazioni possibili. Gli sconti saranno poi applicati anche per tutte le altre bollette del 2021″.

Queste le riduzioni sulla Tari previste per il 2021 dal Comune di Ferrara (N.B.: La categoria 19 va letta come NEGOZI DI VICINATO: esercizi commerciali con superficie di vendita fino a 250 mq.)