Summer School della Cultura tecnica: dall’orto al razzo, dalla robotica all’astronomia, dalla gastronomia alle tecnologie digitali

21

Oltre 300 i posti disponibili, 10 i percorsi estivi nelle scuole della città metropolitana

BOLOGNA – È tutto pronto per l’avvio delle Summer School: dieci proposte per l’estate e una vasta offerta diffusa su tutto il territorio della città metropolitana. Oltre 300 i posti disponibili per studentesse e studenti della scuola secondaria di primo grado, diverse le tematiche di approfondimento affrontate tramite esperienze pratiche, simulazioni, lavori di gruppo, costruzione di prototipi.

I laboratori sono gratuiti e si svolgeranno nelle sedi degli Istituti tecnici, Istituti professionali ed Enti di formazione dei vari distretti metropolitani, utilizzando i loro laboratori e le strumentazioni più avanzate. Saranno proprio studentesse e studenti degli Istituti, esperti di tecnica e di scienza, a vestire i panni di formatori e tutor che, come “fratelli e sorelle maggiori”, potranno accompagnare le ragazze e i ragazzi più giovani in questo nuovo modo di passare l’estate, che li aiuterà anche a capire nuove passioni e propensioni, e l’applicazione concreta delle materie studiate a scuola.

I percorsi programmati sono 10, di cui 9 finanziati direttamente dalla Città metropolitana e uno (organizzato dall’IIS Manfredi-Tanari) sostenuto con altri fondi.

Le iscrizioni verranno raccolte dagli Istituti ed Enti organizzatori secondo procedure che verranno rese note a breve.

Ecco l’elenco delle “Summer School della Cultura tecnica”:

Appennino

IIS Montessori-Da Vinci, L’orto botanico … dove si coltivano le idee. Esperienza laboratoriale e pluridisciplinare alla scoperta del vasto mondo intorno a un piccolo orto botanico.

Un viaggio che rivelerà l’aspetto pratico di tante discipline, anche “insospettabili”. Dall’orto nasceranno un evento finale pubblico, uno spazio condiviso tra studenti, nuove idee da disseminare a scuola.

Bologna

IIS Belluzzi-Fioravanti, Maker Summer Camp, un’estate da maker! Un vero e proprio “campo scuola tecnologico”, un’immersione totale nel mondo della tecnologia e della scienza. In ampi spazi indoor e outdoor. I progetti spazieranno dalla robotica all’astronomia, da Internet of Things agli esperimenti di scienze integrate, con la presenza di esperienze anche in lingua inglese.

IIS Serpieri, Conosco …quindi mangio della mia terra. Sporcandoci le mani e utilizzando i sensi, in laboratorio scopriamo come nascono marmellate e formaggi della tradizione con l’utilizzo delle nuove tecnologie. Sarà realizzata un’etichetta ideale per un’informazione e scelta consapevole del consumatore.

Manfredi-Tanari, Learning connects your mind to your future. Attività in forma laboratoriale quali informatica, lingue, visual merchandising, cittadinanza digitale, favorendo l’apprendimento learning by doing, privilegiando le metodologie attive per sviluppare le competenze trasversali. Realizzazione di video, App e presentazioni delle attività svolte.

Imola

IIS Scarabelli-Ghini, Alla scoperta della cultura tecnica nelle scuole imolesi. Laboratori che orientano alla risoluzione dei problemi quotidiani grazie alla scienza e alla tecnica

Pianura Est

CFP Futura. Abbassiamo la tensione. Mettere in pratica le basi dell’elettrotecnica e dell’elettronica realizzando semplici circuiti con materiali insoliti e quotidiani. Scoprire come rendere “intelligenti” i dispositivi elettrici. Creare circuiti sia con materiali di uso comune, sia tramite componentistica specifica e kit di assemblaggio.

Pianura Ovest

IIS Archimede, Rocket Competition – (in volo con Newton). Una sfida tra gruppi di lavoro cooperativo per la realizzazione di razzi ad aria compressa. Peer Educator guideranno chi partecipa all’utilizzo delle più avanzate tecnologie di modellazione e stampa 3D, di sensori e microcontrollori per misurare i parametri fisici del volo.

Reno Lavino Samoggia

ITE Salvemini, @Campus.it (information tecnology). La tecnologia al servizio della persona e dell’ambiente: imparare a gestire un buon profilo online nel rispetto della propria privacy, come funziona un drone, come si promuove un prodotto, esplorare in bicicletta il territorio ed infine scoprire il teatro.

IPSAR Veronelli, Non solo chef – Laboratorio di enogastronomia e accoglienza. Imparare non solo a lavorare le materie prime, ma anche conoscere come queste vengono prodotte e come vengono proposte al pubblico nelle diverse forme di ristorazione.

San Lazzaro

IIS Mattei, Lab & Play. Una full immersion in attività tecnico-economiche laboratoriali in una prospettiva attenta all’ambiente e alla riqualificazione del parco, divertendosi e giocando insieme. Gli esiti delle attività e dei laboratori saranno condivisi attraverso la realizzazione di un e-Book, corredato dal Business model canvas di una start up e dalla progettazione e realizzazione di un prodotto mediante stampante 3D.

Le “Summer School”, che sono quest’anno alla prima esperienza, sono solo la più recente delle numerose iniziative che la Città metropolitana di Bologna dedica alla cultura tecnica e scientifica e ai progetti che la valorizzano e la diffondono prima di tutto tra le giovanissime generazioni, ma rivolti a tutti. Si ricorda ad esempio il Festival della Cultura tecnica, che ogni autunno popola il territorio metropolitano e regionale con centinaia di eventi e coinvolge migliaia di persone.

Il progetto Summer School è finanziato dalla Città metropolitana di Bologna e promosso in collaborazione con l’Ufficio scolastico di Ambito territoriale di Bologna, pensato per rafforzare i percorsi di orientamento e rafforzare la cultura tecnica.

Per informazioni: scuola.territoriolavoro@cittametropolitana.bo.it