Su Tg2 Storie (Rai) un servizio sul Museo Musicalia di Villa Silvia Carducci (FOTO)

30

Sabato 20 giugno – ore 20.30

CESENA – “I musicisti a quel tempo non erano abbastanza per soddisfare la voglia di musica e la meccanica li sostituì”.

Domani, sabato 20 giugno, dalle 20.30 su Tg2 Storie (Rai 2) andrà in onda un ampio servizio sul Museo Musicalia di Villa Silvia-Carducci. Il Museo, pensato come un percorso in sette stanze che ripercorrono i momenti qualificanti della storia della musica meccanica, è oggi diretto da Franco Severi che ai microfoni della Rai ha raccontato le diverse tappe della musica meccanica, dalla sua invenzione fino al declino dovuto alla comparsa del grammofono e degli altri mezzi moderni di diffusione sonora.

“Nel 1990 – racconta Severi – ho visto il primo strumento musicale meccanico e me ne sono innamorato. Da allora non riesco ancora a guarire da questa incredibile passione”. Il primo creatore di uno strumento musicale meccanico è stato Leonardo da Vinci che nel 1495 ha disegnato un primo modello per dare ritmo e carica all’esercito durante le marce militari, sostituendo il ruolo dei tamburini, altrimenti destinati a morte certa. Il Museo che sorge sulle colline di Lizzano, tra le altre cose, espone proprio una riproduzione del tamburo meccanico, una delle più celebri invenzioni tra le macchine da guerra del genio vinciano.

Il Museo Musicalia di Villa Silvia Carducci è Museo Nazionale di strumenti musicali meccanici, strumenti in grado di suonare automaticamente che ebbero enorme diffusione nei secoli scorsi. Gli strumenti esposti, alcuni dei quali unici al mondo, furono costruiti dalla metà del Settecento ai primi del Novecento.

È possibile visitare Villa Silvia Carducci il sabato e la domenica dalle 16 alle 19. Per tutte le info https://www.museomusicalia.it/.