Sport Valley. Lo sport una risorsa importante per la montagna

42

I risultati di una ricerca sull’impatto economico delle manifestazioni promosse dalla Regione in Appennino. Martedì 13 febbraio a Castelnovo ne’ Monti (Re), con il presidente Bonaccini e gli assessori alla Montagna, Taruffi e al Turismo, Corsini

logo regione emilia romagnaBOLOGNA – Lo sport un’opportunità importante per l’Appennino.

Se ne parlerà martedì 13 febbraio a Castelnovo ne’ Monti (Re) in occasione di “Lo sport va in montagna. Eventi sportivi che diventano risorse per il territorio”, un’iniziativa promossa dalla Regione, durante la quale verranno presentati i risultati della ricerca “Gli effetti economici e reputazionali generati dai grandi eventi sportivi in Emilia-Romagna”.

L’indagine, realizzata dal Centro studi SG Plus in collaborazione con l’Università degli Sudi di Parma, ha calcolato l’impatto – anche in termini economici – generato dalle principali manifestazioni che si sono svolte nei territori montani dell’Emilia-Romagna.

All’iniziativa, in programma al Teatro Bismantova (a partire dalle ore 11), interverranno il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, gli assessori alla Montagna e aree interne, Igor Taruffi, e al turismo, Andrea Corsini. Oltre al capo della segreteria politica della Presidenza della Regione, Giammaria Manghi, coordinatore delle iniziative in materia di sport.

L’occasione per un confronto a tutto campo che coinvolgerà sindaci, rappresentanti dell’associazionismo sportivo, oltre che atleti e figure sportive di rilievo.

Parteciperanno tra gli altri Davide Cassani, presidente di Apt Servizi Emilia-Romagna; Tiziano Pesce, presidente nazionale UISP; Flavio Roda, presidente nazionale Federazione italiana sport invernali; Davide Battistella, presidente nazionale Federazione arrampicata sportiva; Enzo Casadidio, presidente nazionale Federazione giochi e sport tradizionali;  Andrea Dondi, presidente Coni Emilia-Romagna; Isabella Morlini, Università di Modena e Reggio e atleta; Giuliano Razzoli, campione olimpico sci alpino; Lucia Capovilla, campionessa mondiale di paraclimbing.

I lavori saranno aperti dal saluto di Enrico Bini, sindaco di Castelnovo ne’ Monti e Elio Ivo Sassi, presidente dell’Unione Montana dei Comuni dell’Appennino Reggiano.

Conduce l’evento Federica Lodi.