Anas: chiuso un tratto della ss 3bis “Tiberina” (E45) a Cesena (FC) per incidente

4

Uscite obbligatorie in direzione sud allo svincolo di San Carlo (km 216,150) ed in direzione nord allo svincolo di Borello Nord (km 214,200)

BOLOGNA – Lungo la strada statale 3bis “Tiberina” è provvisoriamente chiuso un tratto in corrispondenza del km 216,200 a seguito di un sinistro occorso nel territorio comunale di Cesena (FC).

L’incidente – per cause in corso di accertamento – ha coinvolto tre veicoli (uno leggero, un pesante ed un motociclo); nello scontro l’automobilista della autovettura è deceduto.

Allo stato attuale sono attive le uscite obbligatorie in direzione sud allo svincolo di San Carlo (km 216,150) ed in direzione nord allo svincolo di Borello Nord (km 214,200).

Sul posto sono presenti le squadre Anas e delle Forze dell’Ordine per la gestione della circolazione e per consentire il ripristino della regolare viabilità nel più breve tempo possibile.

Anas, società del Polo Infrastrutture del Gruppo FS Italiane, ricorda che quando guidi, Guida e Basta! No distrazioni, no alcol, no droga per la tua sicurezza e quella degli altri (guidaebasta.it). Per una mobilità informata l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile anche su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione “VAI” di Anas, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il numero verde gratuito 800.841.148.

Le informazioni contenute in questo messaggio e negli eventuali allegati sono di natura riservata e per uso esclusivo del destinatario. Qualunque utilizzazione, divulgazione o copia non autorizzata o non altrimenti consentita è rigorosamente vietata e, oltre a violare le norme in materia di protezione dei dati personali ai sensi del Regolamento (UE) 2016/679 e D.Lgs. n. 196/2003 e s.m.i., può costituire violazione di altre norme di legge, nonché integrare condotta perseguibile penalmente. Se ha ricevuto questo messaggio per errore, La preghiamo, oltre che di attenersi al suddetto divieto, di comunicare immediatamente al mittente l’accaduto al suo indirizzo e-mail e di cancellare il messaggio e gli allegati dal suo sistema, senza trattenerne alcuna copia.