Società dei Concerti di Parma: “Peppino’s Corner”

18
Parma Brass

La musica di Giuseppe Verdi formato famiglia: Casa della Musica, 9 e 23 ottobre 2022

PARMA – Nel mese di ottobre, tradizionalmente dedicato a Giuseppe Verdi (Roncole, Busseto, 10 ottobre 1813 – Milano 27 gennaio 1901) la Società dei Concerti di Parma, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma-Casa della Musica, propone Peppino’s Corner, ovvero due accattivanti appuntamenti domenicali con le musiche del compositore, dedicati ai bambini e alle famiglie: il 9 ottobre 2022 “Verdi Sandbrass” e il 23 ottobre “Girotondo verdiano”, entrambi alle ore 15.30  alla Casa della Musica in via San Francesco 1.

In “Verdi Sandbrass”, domenica 9 ottobre, le musiche di Verdi saranno eseguite dal simpaticissimo Parma Brass, una formazione di soli ottoni: Daniele Pasciuta, tromba e flicorno, Luigi Zardi, tromba e flicorno, Alberto Orlandi, corno, Roberto Ughetti, trombone, Gianluigi Paganelli, basso tuba. Saranno accompagnati da Ghibli, originale sand artist che incanterà il pubblico con i disegni fatti sulla sabbia.

Il 23 ottobre “Girotondo verdiano” trascinerà il pubblico in una cavalcata strampalata ed esilarante tra le opere di Verdi, con le esecuzioni al pianoforte di Gesualdo Coggi e le voci recitanti di Bruno Stori e Maurizio Cardillo. Un’avventura fra testo e musica di tre artisti che tra colpi di scena, interviste improbabili, apparizioni e mille imprevisti si cimentano in un’antologia delle arie verdiane da condividere con bambini e famiglie.

Età consigliata: + 6 anni.

La serie fa parte della rassegna Families Corner, che si concluderà l’11 dicembre con il Christmas Corner: Musica per ciarlatani, ballerine & tabarin con i Camillocromo.

BIGLIETTO UNICO ……………………€ 7

Biglietteria online: www.liveticket.it/societaconcertiparma

INFORMAZIONI: info@societaconcertiparma.com – WhatsApp 345 0266567

Fondata nel 1894, la Società dei Concerti di Parma è tra le più antiche in Italia e ha portato nella città ducale leggende della musica come Horowitz, Rubinstein, Benedetti Michelangeli, Segovia e molti altri ancora. In oltre 125 anni di storia ha continuato a proporre al pubblico di Parma, noto per la sua competenza musicale, spettacoli di elevata qualità: ha ideato la Stagione concertistica del Teatro Regio di Parma, il Concerto di Capodanno dei Filarmonici di Busseto, i Concerti della Casa della Musica, il Paganini Guitar Festival, la rassegna estiva Un pizzico di luna e gli spettacoli per famiglie di Families’s Corner. A queste iniziative si aggiungono i progetti speciali e le commissioni da parte di Istituzioni e Fondazioni, fra cui gli spettacoli commissionati dal Teatro Regio nell’ambito del Festival Verdi. Ha inoltre prodotto e pubblicato due cd: Intimate Paganini di Giampaolo Bandini (Decca) e Verdiana Live recording de I Filarmonici di Busseto. Nel drammatico periodo di fermo dovuto alla pandemia, ha realizzato progetti speciali online come il video dedicato agli operatori sanitari Va’ pensiero per le strade del mondo, il contest per giovani musicisti Open Call For Chamber Music, le versioni in streaming di Paganini Guitar Festival, Christmas Corner e Concerto di Capodanno. Collabora con le principali istituzioni cittadine, tra le quali il Conservatorio “Boito”, il Liceo Musicale “Bertolucci”, l’Università di Parma, l’Azienda Ospedaliera, il Complesso Monumentale della Pilotta e il progetto Parma Città Universitaria. Dal 2020 fa parte dei prestigiosi circuiti AMUR, Associazioni Musicali in Rete, e AIAM, Associazione Italiana Attività Musicali.

La Stagione 2022 della Società dei Concerti di Parma e il Paganini Guitar Festival sono sostenuti da: Ministero della Cultura, Regione Emilia Romagna, Comune di Parma, Casa della Musica, Sinapsi Group, Fondazione Cariparma, Chiesi Farmaceutici, Fondazione Monteparma, Oceania Capital, Ct Transport s.r.l., D’Addario & Co, Amici di Paganini di Genova.

Istituzioni e Festival Partner: Teatro Regio di Parma, Festival Verdi, Verdi Off, Musica Con Vista, Paganini Genova Festival, Università di Parma, Conservatorio Arrigo Boito di Parma, Liceo Musicale Attilio Bertolucci. In rete con Comitato Amur e Aiam.