Sfondamento del sottopasso centrale della stazione ferroviaria

38
muro via monfalcone stazione ferroviaria abbattuto

Abbattuto parte del muro che separa i binari da via Monfalcone

RIMINI – È stato abbattuto in questi giorni parte del muro che separa i binari della stazione ferroviaria, da via Monfalcone in corrispondenza del piazzale Carso, dove sono previsti i lavori di riqualificazione della nuova piazza.  Un abbattimento che assume anche un valore simbolico in quanto quel muro separa da anni la parte della città a mare con quella storica. L’intervento infatti,  come noto, consentirà la ricucitura tra il centro storico e la marina, mettendo a sistema anche i servizi presenti in stazione con tutta la zona turistica.
Lo sfondamento del sottopasso centrale, lato mare è tra le opere inserite nel protocollo d’intesa tra Comune di Rimini, Rete Ferroviaria Italiana, FS Sistemi Urbani e Regione Emilia-Romagna. Un intervento che permetterà anche un flusso diretto tra l’area di sosta della stazione ferroviaria e la marina.
Il passaggio, che consentirà l’accesso alla zona mare in corrispondenza di viale Trieste, sarà “a uso promiscuo”, ovvero sia da parte dei cittadini residenti che lo useranno come percorso di attraversamento monte – mare, sia dei viaggiatori che si recano sui binari.

Il progetto sarà poi completato anche con la riorganizzazione dell’atrio storico della stazione, con la predisposizione di nuovi percorsi pedonali e di sistemi automatizzati (scale mobili e ascensori) per garantire la piena accessibilità e funzionalità. L’area di accesso esterna lato mare sarà organizzata in modo da essere accessibile ai taxi e ai servizi di trasporto. Durante il periodo di esecuzione dell’intervento è stata prevista la riorganizzazione della mobilità intorno a piazzale Carso.