Settimana della Memoria, lo scrittore Federico Baccomo e l’Assessora regionale alla Scuola Paola Salomoni concludono la rassegna del Comune di Cesena (FOTO)

10

Appuntamento sulla pagina facebook della Biblioteca Malatestiana sabato 30 gennaio alle ore 11

CESENA – “Ridere nelle, o addirittura delle, tragedie viene vista come una cosa deplorevole. Ma, se è ancora possibile farlo, se ci si riesce, quando il mondo è nel caos, una risata pone una distanza da quello che stiamo vivendo”. Ha commentato in questo modo il suo ultimo libro “Che cosa c’è da ridere?” (Mondadori, 2021) Federico Baccomo che nella mattinata di domani, sabato 30 gennaio, alle 11, sarà protagonista dell’ultima tappa della Settimana della Memoria organizzata dal Comune di Cesena. Intervistato dalla giornalista del Corriere Cesenate Mariaelena Forti per “Freschi di Stampa”, Baccomo presenterà agli studenti cesenati e agli utenti collegati allo streaming trasmesso sulla pagina Facebook della Biblioteca Malatestiana la vicenda di Erich Adelman, un sognatore che nella vita ha un solo obiettivo: fare ridere la Germania.

È questa la storia del ragazzino ebreo che vive nella Berlino degli anni Trenta e che cresce in una casa dove non si ride mai. Erich desidera solo due cose: l’amore di Anita, la ballerina ritratta sulla cartolina donatagli da un uomo senza gambe incontrato per strada, e diventare un grande comico, calcando il palco dei migliori cabaret del suo Paese. Sogni, i suoi, che proprio nel momento in cui sembrano potersi realizzare, si scontrano con la più abominevole delle realtà, la tragedia della Shoah. In questo magistrale romanzo Federico Baccomo riesce a tenere assieme comicità e tragedia, che si riflettono l’una nell’altra e a vicenda si illuminano e si potenziano. Grazie anche a un grande lavoro di documentazione, regala ai lettori una toccante storia di formazione ispirata a quella dei tanti ossuti e stremati Erich che sfidarono il nazismo opponendo l’arte e l’intelligenza alla grettezza, all’ottusità e alla violenza, per continuare a sentirsi, nonostante tutto, esseri umani.

L’incontro sarà introdotto dall’Assessora regionale alla scuola, all’Università, alla Ricerca e all’Agenda digitale Paola Salomoni che porterà il suo saluto agli studenti in ascolto e a tutti gli insegnanti che nel corso di questa ricca settimana di eventi e di focus di approfondimento hanno incentrato la didattica sull’importanza di costruire una memoria comune.

Federico Baccomo è autore di diversi romanzi, tra cui Studio illegale (Marsilio, 2009), Woody (Giunti, 2015), e Ma tu sei felice? (Solferino, 2019). Oltre ai romanzi, sviluppa soggetti e sceneggiature di film e serie televisive.