Servizi integrativi scolastici, novità per le famiglie

13

La tariffa si potrà aggiornare in corso d’anno anche per il pre e post scuola e il trasporto collettivo

BOLOGNA – Buone notizie per le famiglie che usufruiscono dei servizi integrativi scolastici del Comune di Bologna: dal prossimo anno la tariffa del pre e post scuola nelle scuole primarie statali e il trasporto collettivo per gli utenti delle scuole d’infanzia, primarie e secondarie di primo grado, si potrà aggiornare ogni tre mesi. Lo ha stabilito il Comune di Bologna, con una delibera approvata nella seduta del 24 maggio, su proposta dell’assessore alla Scuola, Daniele Ara.

Nel sistema attuale, le tariffe dei servizi integrativi scolastici sono forfettarie, non prevedono cioè riduzioni o sconti nel caso di mancata frequenza del servizio, e a differenza delle rette della refezione e assistenza al pasto che sono mensili, sono annuali, sebbene rateizzabili. Le tariffe annuali vengono definite sulla base dell’Isee dichiarato entro il 30 settembre di ogni anno e non risultano pertanto più modificabili durante l’anno scolastico.

Dall’anno scolastico 2022/2023 sarà invece consentito l’adeguamento delle rette scolastiche a chi presenta un Isee in corso d’anno, anche per i servizi di pre scuola mattutino, post scuola pomeridiano e trasporto scolastico collettivo, come già accade per gli altri servizi a tariffazione mensile, al fine di renderle più aderenti alla reale capacità economica delle famiglie.

“La costruzione di un sistema sempre più equo di tariffe per i nostri servizi è una priorità per l’Amministrazione comunale – spiega Aracon questo provvedimento andiamo incontro alle famiglie che in corso d’anno registrano modifiche nella situazione economica e familiare, dovuta ad esempio alla nascita di un figlio o alla perdita del lavoro”.

Come già accade per tutti i servizi educativi e scolastici comunali, per richiedere l’aggiornamento delle tariffe pagate, le famiglie dovranno caricare l’Isee aggiornato sul portale Scuole On Line del Comune di Bologna. La nuova tariffa sarà assegnata dal periodo di riferimento successivo a quello della presentazione online.