Scomparsa di Giancarlo Mazzetti, il ricordo del Consiglio comunale in apertura di seduta

84

L’intervento della consigliera Rossella Lama

luttoBOLOGNA – In apertura della seduta di oggi, la consigliera Rossella Lama (Partito Democratico) ha ricordato Giancarlo Mazzetti, lavoratore delle Officine Grandi Riparazioni di Bologna dal 1970 al 1999, scomparso sabato 9 maggio.

Di seguito, l’intervento della consigliera Lama.

“Ennesimo lutto alle Officine Grandi Riparazioni di Bologna. In ricordo di Giancarlo Mazzetti (1945 – 2020) continua l’impegno per la giustizia, il lavoro, la salute, la sicurezza.

La mattina del 9 maggio un mesotelioma causato dall’amianto respirato nel luogo di lavoro uccide Giancarlo Mazzetti. Nato nel 1945, Giancarlo lavorò alle Officine Grandi Riparazioni di Bologna dal 1970 al 1999, dove divenne Capo tecnico della Manutenzione Rodaggio Carrelli.

Giancarlo ha vissuto nell’impegno: nel lavoro, in politica, nel sindacato, nell’associazionismo, nell’amministrazione dove fu Assessore e Vicesindaco del Comune di Casalecchio di Reno.

Tra i fondatori della Casa dei Popoli di Casalecchio, ha organizzato per anni – con Salvatore Fais – la Festa dei dipendenti delle OGR ora OMC Componenti Bologna perché quella comunità di lavoratori, familiari, amici avesse una occasione di riflessione e di festa aperta ai cittadini, alle istituzioni, al mondo del lavoro, della cultura e della giustizia.

Una comunità attiva, impegnata a difendere l’occupazione, a promuovere salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e nel territorio. Una comunità che da sempre – ancora oggi – chiede giustizia.

Ad oggi sono oltre 300 coloro che hanno pagato con la vita l’aver respirato amianto. Molti di loro hanno lottato per sé e per le successive generazioni di lavoratori.
Insieme hanno raggiunto risultati.

Oggi le attività lavorative sono svolte in totale sicurezza sia personale che ambientale.
Dal loro impegno è nato il presidio museale delle Officine OGR istituito dall’Assemblea legislativa dell’Emilia Romagna in collaborazione Trenitalia e Fondazione FS.

Attraverso la collaborazione con Artecittà molti giovani studenti conoscono la storia e il ruolo svolto dall’OGR nell’unità e nello sviluppo del nostro Paese, nella crescita della cultura e della tecnica delle infrastrutture, nella medicina del lavoro, nelle lotte per la giustizia.

Nel ricordo di Giancarlo Mazzetti e dei suoi colleghi prematuramente scomparsi, continua l’impegno per la giustizia, la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori, specie ora che la pandemia Covid 19 ha rallentato molte attività nella Regione e nei Comuni.

Rileviamo qui due importanti aspetti.

Lo stabilimento ex OGR ora OMC Componenti Bologna oggi è stato trasferito presso il complesso ferroviario di Via del Lazzaretto, ma da qualche mese i lavoratori e le lavoratrici sono di nuovo preoccupati per una vertenza per il lavoro che pareva risolta.

L’importanza di procedere nella messa in atto del Piano Amianto Regione Emilia Romagna e dei programmi di riorganizzazione del sistema delle cure, della sorveglianza sanitaria, delle bonifiche dell’amianto.

Il Consiglio Comunale, il Sindaco e la Giunta di Bologna si uniscono a coloro che hanno espresso cordoglio alla moglie Lina alla figlia Jessica, agli amici, ai colleghi di Giancarlo. Tra questi il Sindaco e il Comune di Casalecchio, la Casa dei Popoli, la Rappresentanza dei Lavoratori, l’AFeVA – Associazione familiari e vittime di amianto Emilia Romagna, il Partito Democratico, l’associazionismo. E alle tante cittadine e cittadini che l’hanno conosciuto”.