Russi, I° Festival della Curiosità

Rassegna culturale per un pubblico curioso. Dal 15 al 17 novembre, a Russi, per la prima volta, con spettacoli teatrali, laboratori, concerti, balli e la singolare “parata dei curiosi” per le vie del centro

RUSSI (RA) – “Questa rassegna – ci spiega il Sindaco di Russi Valentina Palli – nasce da un incontro, dalla volontà di cucire rapporti e tessere relazioni, dalla capacità di tante menti diverse di sedersi insieme e di trovare un punto in comune. Una Russi nuova, quella che vogliamo farvi conoscere in questo fine settimana di novembre. Tante iniziative che hanno però un filo rosso e unico che le collega, la curiosità. ‘Chi non è curioso, non impara niente’, diceva Goethe e noi in questi mesi abbiamo imparato molto. Prima di tutto il piacere di condividere un progetto insieme, i luoghi della cultura della nostra Città, le potenzialità di creare qualcosa di nuovo, di rischiare per conoscere, di essere curiosi.”

È questo dunque lo spirito che animerà la prima edizione del “Festival della Curiosità”, una ricca e appunto curiosa rassegna che andrà a toccare tutte le forme d’arte possibili ed inimmaginabili, invadendo, dal 15 al 17 novembre, i luoghi della cultura della Città di Russi.

Ad aprire il Festival sarà quindi lo spettacolo “Madre notte”, in scena al Teatro Comunale venerdì 15 alle 21, con Vito Mancuso e le musiche di Federica Maglioni a.k.a. Frida Split.
Sabato 16, presso la Biblioteca Comunale, dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 15.30, Gianni Zauli condurrà “Stop motion” un set aperto a chiunque voglia partecipare per tuffarsi nel cinema d’animazione attraverso appunto la tecnica della stop motion. A seguire, dalle ore 15.30 alle 17.30, lo stesso Gianni Zauli presenterà il cortometraggio realizzato in stop motion dai bambini del Centro Paradiso.
Sabato sera, alle 18, sempre in biblioteca Chiara Guidi svolgerà una lettura drammatica tratta dal libro “La voce in una foresta di immagini invisibili”, mentre alle 21.15 al Comunale prenderà vita lo spettacolo teatrale “Dance on the tree” Magnifico Teatrino Errante, liberamente tratto dalla storia vera di Julia Butterfly Hill, che visse per due anni sopra una sequoia alta 60 metri, con musiche dal vivo di Fabio Mina e Marco Zanotti, le scene di Domenico Demattia, per la regia di Valeria Nasci. Domenica 17 alle 11.30 dalla Biblioteca partirà la “Parata dei curiosi” che si sviluperà per
le strade del centro fino ad arrivare in piazza Dante con un gruppo di curiosi costituito dai ragazzi del Centro Paradiso ai quali lungo il percorso si aggiungeranno anche i musicisti della scuola Contarini, la Corale San Pier Damiani, la Banda Città di Russi e i Canterini Romagnoli. All’arrivo in piazza Dante sarà suonato il brano “A sò curios” composto da Antonio Baruzzi, con Marco Zanotti e Francesco Cimatti.
Nel pomeriggio di domenica, alle 16, la Biblioteca sarà animata dallo spettacolo “Non lo sapevo” di Antonio Baruzzi, Giulia Torelli e Andrea Scardovi , che avvicina tra dialogo e performance musica e scienza, apparentemente lontani fra loro.
A chiudere la tre giorni di eventi, alle 18 sempre in Biblioteca si terrà il concerto di Matteo Scaioli con le sue “Macchine di Harmograph”.

IL PROGRAMMA

Venerdì 15 novembre 2019
ore 21.00 – Teatro Comunale
MADRE NOTTE
Relatone: Vito Mancuso
Musiche originali di e con: Federica Maglioni a.k.a. Frida Split

Sabato 16 novembre 2019

9.00-12.00 e 14.00-15.30 – Biblioteca ex Macello
STOP MOTION_SET APERTO
Set aperto a chiunque voglia partecipare per tuffarsi nel cinema d’animazione attraverso la tecnica della stop modo.
Condotto da Gianni Zauli

15.30-17.30 – Biblioteca ex Macello
Proiezione del cortometraggio realizzato dai bambini del Centro Paradiso durante il laboratorio di Stop Motion condotto da Gianni Zauli

ore 18.00 – Biblioteca ex Macello
RELAZIONE SULLA VERITÀ RETROGRADA DELLA VOCE
Lettura drammatica tratta dal libro La voce in una foresta di immagini invisibili (ed. Nottetempo 2017).
di e con Chiara Guidi / Societas

ore 21.15 – Teatro Comunale
DANCE ON THE TREE – Magnifico Teatrino Errante
Liberamente tratto dalla storia vera di Julia Butterfly Hill (La ragazza sull’Albero)
Regia – Valeria Nasci
Scene – Domenico Demattia
Musica dai vivo – Fabio Mina: flauto, duduk, danmoi
Marco Zanotti: percussioni, kamalen’goni, kalimba

Domenica 17 novembre 2019

ore 11.30 – Partenza dalla Biblioteca ex Macello
LA PARATA DEI CURIOSI – Per le strade del centro
Lungo le strade del centro cittadino un gruppo di impavidi curiosi con strumenti musicali, anche inventati e auto costruiti. Il nucleo centrale sarà costituito dai ragazzi del Centro Paradiso con improbabili strumenti a percussione. A loro si aggiungeranno via via i musicisti della Scuola di Musica Contarini, la Corale San Pier Damiani diretta da Daniela Peroni, la Banda Città di Russi e il coro dei Canterini Romagnoli. Il gran finale è previsto in piazza Dante alle 12.30.
Una parata come simbolo di inclusività e di risveglio collettivo attraverso la musica. Per l’occasione verrà suonato e cantato il brano “A sò curiós” appositamente composto da Antonio Baruzzi per il Festival. Coordinato da Marco Zanotti e Francesco Cimatti

ore 16.00 – Biblioteca ex Macello
NON LO SAPEVO – Spettacolo di Hip Hop e Scienza
Non lo sapevo è un percorso che avvicina, tra dialogo e performance, mondi apparentemente lontani fra loro, ma legati da un unico filo: la curiosità che fa venir voglia di conoscere. Spesso si tratta solo di unire i puntini…
A cura di Antonio Baruzzi, Giulia Torelli e Andrea Scardovi
Lo spettacolo sarà accompagnato dai the e dalle cioccolate calde di L’origine

ore 18.00 – Biblioteca ex Macello
LE MACCHINE DI HARMOGRAPH
Concerto di Matteo Scaioli

Per informazioni:
Ufficio Cultura
Tel. 0544 587641-642
Facebook: Festival della curiosità