“Risvolti ambientali e sociali legati all’accesso ad acqua pura: politiche, energia e tecnologie per lo sfruttamento e la potabilizzazione delle risorse idriche”

30

Il convegno il 19 aprile presso la sede dell’Ordine degli Ingegneri di Bologna

BOLOGNA – Per celebrare la Giornata della Terra, Federmanager e gli Ordini degli Ingegneri di Bologna, Ferrara e Ravenna organizzano mercoledì 19 aprile dalle 14.30 alle 18.30 il convegno Risvolti ambientali e sociali legati all’accesso ad acqua pura: politiche, energia e tecnologie per lo sfruttamento e la potabilizzazione delle risorse idriche”.

L’evento si svolgerà in presenza a Bologna presso la sede dell’Ordine degli Ingegneri di Bologna in Strada Maggiore 13 e on line in diretta, previa registrazione.

“Dal 21 al 24 marzo l’Unione Europea ha preso parte alla Conferenza delle Nazioni Unite sull’acqua, svoltasi a New York – spiega Roberto Pettinari, responsabile della Commissione Sostenibilità e Infrastrutture per Ambiente, Territorio, Energia di Federmanager Bologna-Ferrara-Ravenna e moderatore del convegno – confermando il proprio impegno per la sicurezza idrica globale entro il 2050 e annunciando 33 impegni per l’azione a partire da ora “.

Impegni che per essere rispettati, secondo l’associazione dei manager, devono vedere l’intera comunità consapevole e impegnata. In assenza di ampia partecipazione, non si potrà che assistere impotenti agli eventi come quelli illustrati dal Centro comune di ricerca della Commissione Europea: una nuova relazione sulle siccità in Europa, da cui emerge che la maggior parte dei paesi del sud e dell’ovest dell’UE sono colpiti da una siccità causa di preoccupazioni crescenti per l’approvvigionamento idrico, l’agricoltura e la produzione di energia.

“In vista della Giornata della Terra, che come ogni anno cade il 22 aprile – continua Pettinari – come Federmanager abbiamo voluto portare il nostro contributo dedicando un momento di riflessione e divulgazione ai temi collegati alla gestione dell’acqua, oggi non solo oggettivamente prioritari come da anni a questa parte, ma anche “di moda” sui media. L’obiettivo è tracciare un quadro generale esaminando aspetti di innovazione e di contrasto alla crisi idrica, anche con focus sulla Regione Emilia Romagna.”

Il primo intervento in programma è volto ad inquadrare gli “Aspetti geopolitici e socio-economici legati all’accaparramento delle fonti di acqua dolce”, a cura di Wendy Blechynden, co-founder & director di Water Ray, società di consulenza e project management, con particolare attenzione ai progetti ambientali e di trattamento delle acque.

A seguire Marco Marcatili, business development manager di Nomisma, parlerà de “Il valore dell’acqua per l’economia del territorio: cambiamenti climatici, disponibilità e interventi sulle risorse idriche”, mentre il tecnico Mauro Icardi, gestore del blog https://ilblogdellasci.wordpress.com/author/icaro62/  presenterà il tema “Ciclo idrico integrato: potabilizzazione e relativi aspetti tecnico-energetici.”

Sarà poi la volta di Susanna Zucchelli, direttore Acqua Hera e Francesco Maffini, responsabile Asset Management Direzione Acqua Hera, che parleranno de “Il Servizio Acquedotto di Hera – sicurezza, qualità, innovazione e resilienza”.

Infine sulla “Tutela e gestione dell’acqua: le principali linee di azione in Regione Emilia-Romagna” interviene Patrizia Ercoli, responsabile dell’Area Tutela e Gestione Acqua, Direzione Generale Cura del Territorio e dell’Ambiente della Regione Emilia – Romagna.

Per partecipare, sia in presenza, sia in videoconferenza sulla piattaforma GoToWebinar, è necessario iscriversi sul sito internet di Federmanager Bologna – Ferrara – Ravenna al link: https://bologna.federmanager.it/events/risvolti-ambientali-e-sociali-legati-allaccesso-ad-acqua-pura/ .

Gli ingegneri interessati ai crediti formativi (CFP) aventi diritto, 3 quelli assegnati dall’evento, devono invece iscriversi sui siti https://formazione.ordingbo.it/ISFormazione-Bologna/index.xhtml  per Bologna, https://www.formazionecni.it/eventi/23o75272 per Ferrara e www.isiformazione.it per Ravenna.

Le iscrizioni sono accettate fino ad esaurimento dei posti disponibili. Info: sara.tirelli@federmanagerbo.it.

FEDERMANAGER BOLOGNA – FERRARA – RAVENNA, con all’attivo oltre 3000 iscritti, è la sede territoriale di FEDERMANAGER, organizzazione costituita nel 1945 che rappresenta e tutela 180.000 dirigenti in servizio e in pensione delle imprese produttrici di beni e di servizi. Gli associati sono dirigenti di piccole, medie e grandi imprese, operano in tutti i settori dell’industria privata ed a partecipazione statale, compresi gli enti pubblici economici, nonché nelle attività ausiliarie e complementari dell’industria. Federmanager è presente su tutto il territorio nazionale tramite 55 associazioni territoriali le quali forniscono ai dirigenti assistenza di carattere contrattuale, previdenziale, legale, fiscale e realizzano iniziative di natura culturale, formativa e di networking. Info: http://www.bologna.federmanager.it