Categorie: Attualità Emilia RomagnaForli CesenaNotizie in Provincia

Ristorante Casa Artusi: Andrea e Jamila lasciano dopo 10 anni

Giordano Conti: “Grazie per l’ottimo lavoro”. La nuova gestione scelta con bando pubblico

FORLIMPOPOLI (FC) – Andrea e Jamila, titolari del Ristorante Casa Artusi, hanno deciso, dopo 10 anni di grande lavoro e impegno, di concludere la loro gestione al 31 dicembre per poi prendersi un po’ di respiro e meritato riposo.

Jamila e Andrea hanno avviato il ristorante nel mese di novembre 2007, poco tempo dopo l’inaugurazione di Casa Artusi, il primo centro di cultura gastronomica dedicato al padre della cucina italiana, aderendo con grande passione al progetto di valorizzazione della cucina di casa e delle ricette tradizionali.

Da allora il ristorante si è arricchito di nuove proposte, dall’osteria agli eventi culturali con menù a tema, e ha assicurato una proposta eccellente di ristorazione, anche dal punto di vista del rapporto qualità/prezzo per cui è diventato un punto di riferimento, a mezzogiorno e a cena, di tanti avventori anche stranieri.

“E’ stata una esperienza tanto esaltante quanto impegnativa – dichiarano Andrea e Jamila – soprattutto all’inizio quando c’era da far partire tutto e rendere compatibile la gestione con un progetto preciso in nuovi spazi e strutture. Avevamo alle nostre spalle una buona esperienza e ci siamo messi completamente al servizio di una idea che in effetti si è dimostrata vincente. Siamo contenti del nostro operato, dei risultati ottenuti anche perché la maggior soddisfazione è vedere che i clienti apprezzano e ritornano. Per chi verrà sarà più facile perché il lavoro è già ben impostato e sono sicuro che il ristorante e l’osteria, in collaborazione con Casa Artusi, continuerà ad essere un luogo di riferimento per il nostro territorio”.

“Ho conosciuto una coppia di ristoratori affidabili e competenti, onesti e appassionati – dichiara Giordano Conti, Presidente di Casa Artusi – In questi dieci anni hanno ben lavorato e la notizia è arrivata inaspettata. Devo riconoscere che l’Artusi, inteso come manuale di cucina che ha unificato l’Italia, tradotto in tante lingue, ha assolto al compito di grande attrattore per tutti coloro che sono interessati alla cultura gastronomica e alla cucina domestica, fatta di ricette tradizionali e prodotti salubri e di qualità. A dimostrazione sono non solo i tanti clienti del ristorante, ma anche le migliaia di visitatori che ogni anno vengono da ogni parte del mondo per conoscere Casa Artusi e il nostro territorio. Il progetto di marketing territoriale dedicato ad Artusi, che in questi 10 anni ha visto molteplici iniziative in ogni dove, continua in tutti i suoi aspetti culturali, turistici e ed economici, coniugando tradizione e innovazione. La selezione del nuovo ristoratore verrà fatta con bando pubblico secondo criteri qualitativi che sono per noi imprescindibili. Ci stiamo impegnando quindi per assicurare a Casa Artusi una ristorazione coerente con il progetto di valorizzazione della cucina domestica, delle sue ricette e dei prodotti del territorio romagnolo”.

Chi è interessato ad avere informazioni dirette sul capitolato che si sta definendo per l’affidamento d’azienda del ristorante Casa Artusi può inviare una email con Curriculum a info@casartusi.it .

Articoli recenti

Lo spettacolo del DTM da venerdì 24 agosto a Misano World Circuit

In pista le superstar del campionato che mancava da otto anni in Italia: Alex Zanardi dopo tre anni torna in…

1 giorno passati

Dalla Regione contributi per l’acquisto dei libri di testo degli studenti delle scuole secondarie

Per richiederli occorre avere un Isee fino a 15.748,78 euro. Presentazione delle domande dal 3 settembre CESENA - Anche gli…

1 giorno passati

Troppe fake news sull’Europa, a Modena mostra e quiz

Nei tre giorni del Festivalfilosofia sulla Verità, tra il 14 e il 16 settembre, nella Galleria di piazza Grande un…

1 giorno passati

Pettirosso: oltre mille animali recuperati nel 2017

Tra loro anche un drago barbuto, un’iguana e cinque cuccioli di volpe scambiati per cagnolini. Al Centro fauna selvatica 3000…

1 giorno passati

I Giardini della Paura, domani ultimo appuntamento

Mercoledì 22 agosto termina la rassegna con una doppia proiezione: “Lake Bodom” e “The Bride” PARMA -  Mercoledì 22 agosto…

1 giorno passati

Mercoledì 22 agosto al Cere il raduno della Grissin Bon

Alle 18.30 conferenza riservata alla stampa, dalle 19.30 Open Day per tutti i tifosi REGGIO EMILIA - Si terrà mercoledì…

1 giorno passati

L'Opinionista © 2008 - 2018 - Emilia Romagna News 24 supplemento a L'Opinionista Giornale Online
reg. tribunale Pescara n.08/2008 - iscrizione al ROC n°17982 - P.iva 01873660680
Contatti - RSS - Archivio news - Privacy Policy - Cookie Policy

SOCIAL: Facebook - Twitter - Google Plus - Pinterest

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice