Riparte la scuola di lingua italiana per nuovi cittadini ferraresi

8

municipio-ferraraIscrizioni aperte nella sede della Govoni fino all’11 giugno 2021. L’ass. Kusiak “Importante opportunità per alunni stranieri che vivono nella nostra città. Ampliate le sedi nelle frazioni”.

FERRARA – Sono aperte e si chiuderanno venerdì 11 giugno 2021 nella sede della Scuola primaria “C. Govoni” , via Fortezza 20, le iscrizioni alla 13.ma edizione della Scuola estiva di italiano per bambini e ragazzi di origine straniera. Questi i giorni e gli orari in cui sarà possibile iscriversi: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12 e martedì e giovedì dalle 15 alle 18

Concluse le iscrizioni verrà elaborata una graduatoria e saranno accolti con priorità gli alunni di più recente arrivo in Italia e con maggiori bisogni linguistici. Alle famiglie verrà data comunicazione della posizione in graduatoria entro il 25 giugno.

Nel 2020 la Scuola Estiva è stata organizzata nel rispetto dei protocolli di sicurezza e sono stati portati a termine 7 corsi per alunni di origine straniera delle scuole primarie e secondarie di primo grado ferraresi; hanno partecipato 55 alunni, portando a termine il percorso con ottimi risultati.

Applicando naturalmente anche quest’anno tutti i protocolli sanitari per contrastare la diffusione del Covid-19, sarà possibile organizzare più corsi e accogliere più alunni dello scorso anno e in particolare verranno attivati 5 corsi per alunni della scuola primaria, 3 corsi per la scuola secondaria di primo grado e, per la prima volta, un corso per alunni di scuola secondaria superiore che debbano iniziare o continuare il percorso di alfabetizzazione. Potranno essere accolti massimo 15 alunni per ciascun corso nei rispettivi gruppi bolla.

“Si tratta di una importante opportunità per gli alunni di origine straniera che vivono nella nostra città – spiega l’assessore comunale alla Pubblica Istruzione Dorota Kusiak -. Ci siamo anche impegnati ad ampliare le sedi operative nelle frazioni in cui si registrano maggiori bisogni di intervento e per dare una risposta più capillare ai bisogni cittadini. Tra le novità di quest’anno vi è l’attivazione di un corso anche nella Scuola di San Bartolomeo rivolto agli alunni dell’Istituto Comprensivo A. Manzi, che purtroppo per questioni di distanza e difficolta nei trasporti generalmente non potevano accedere alla Scuola Estiva. Sempre in questa edizione, realizzeremo inoltre per la seconda volta un corso di italiano per le mamme degli alunni che frequentano la Scuola estiva (20 posti) offrendo loro la possibilità di portare con sé i bimbi più piccoli da 0 a 6 anni che verranno accolti da una servizio di baby sitting collocato nella stessa scuola”.