Riparte il Piedibus, una cinquantina di bambini a piedi per il tragitto casa-scuola

21
pedibus-al-via-alla-scuola-villaggio-ina-di-pontelagoscuro-foto-fvecch

Fino al 5 giugno. Attivato da lunedì 24 ottobre l’ultimo tragitto del percorso per le primarie Bombonati e Villaggio Ina

FERRARA – Bambini a scuola a piedi: è ripartita questa mattina (lunedì 24 ottobre 2022) l’attività di Piedibus per i bambini delle scuole primarie “Bombonati” di Ferrara e “Villaggio INA” di Pontelagoscuro.
Dopo la sperimentazione nell’ultimo trimestre dello scorso anno scolastico, è ricominciata e si prolungherà per l’intero anno scolastico, la possibilità per circa 50 bambini di poter fare a piedi  l’ultimo tragitto di strada per andare a scuola.

“Il progetto ‘Insieme a piccoli passi’ – ha sottolineato l’assessore Dorota Kusiak – è nato dall’esigenza di promuovere il benessere dei bambini sostenendoli nel loro percorso di crescita e di sviluppo delle autonomie. Andare a scuola a piedi insieme ai propri compagni fa bene alla salute, aiuta a creare relazioni tra i bambini e gli adulti che appartengono alla stessa comunità, rafforza il legame con il territorio. Avviato sperimentalmente nell’ultimo trimestre dello scorso anno, il progetto ora ricomincia e si prolunga inserendosi in un percorso educativo a 360 gradi che fortifica i legami tra i singoli cittadini e promuove le sinergie tra i diversi attori territoriali, nell’ottica di quella che chiamiamo comunità educante. Ringraziamo tutti i soggetti che hanno voluto aderire, promuovere ed essere parte attiva di questa azione che piace sia ai piccoli sia ai grandi e che auspichiamo possa allargarsi a tutte le scuole della città. All’interno del Comune prosegue infatti il lavoro dell’Unità di progetto dedicata appositamente al Piedibus, composta dai tecnici dei vari Settori coinvolti e che ne segue la crescita e l’ampliamento”.

Da novembre 2022, l’attività partirà anche per gli alunni della scuola Govoni in risposta alle famiglie che, numerose, hanno richiesto di poter aderire a questa importante iniziativa.
Si andrà ampliando quindi l’esperienza sostenuta dal comune di Ferrara che, con l’approvazione del Protocollo d’intenti per l’attuazione del progetto “Piedibus Ferrara – Insieme a piccoli passi” intende promuovere, in raccordo con gli Istituti Comprensivi e le Associazioni del territorio, le iniziative di mobilità sostenibile con particolare riguardo ai percorsi casa-scuola.
Il Piedibus è un “autobus umano”, formato da un gruppo di bambini in movimento accompagnati da due adulti, con capolinea, fermate, orari e un suo percorso prestabilito.
Il protocollo d’intenti “Piedibus Ferrara – Insieme a piccoli passi”, definisce gli impegni condivisi e le modalità di collaborazione tra il Comune di Ferrara e i soggetti interessati alla realizzazione del progetto: Ufficio scolastico regionale- Ambito VI Ferrara, Istituti comprensivi del Comune di Ferrara, Agenzia Mobilità Impianti Ferrara, Laboratorio Aperto Ferrara, FIAB Ferrara, Parents For Future, Fridays For Future, Teachers For Future, ARPAE, AUSL Ferrara- Pediatria di comunità, Comitato aziendale Medici pediatri, Centro servizi Volontariato, Terre Estensi).
Operando nell’ambito delle rispettive competenze, si è attivata una collaborazione finalizzata a facilitare la mobilità casa-scuola e migliorare la sicurezza stradale, favorire lo sviluppo dell’autonomia dei bambini e promuovere il loro benessere psicofisico, ridurre l’inquinamento e le emissioni climalteranti, decongestionare il traffico in particolar modo nei pressi dei plessi scolastici.
L’attività si svolgerà fino al 5 giugno 2022, nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8 fino all’orario di ingresso degli alunni nelle rispettive scuole.
Per ogni linea sono previsti educatori accompagnatori assunti dalle cooperative che gestiscono l’attività di prescuola per conto del Comune di Ferrara (Serena, Cidas, Il germoglio, Girogirotondo, Le pagine) più eventuali volontari.
L’obiettivo è quello di costituire un gruppo di volontari -genitori per ogni scuola che nei prossimi anni possano essere di supporto all’attività, ampliando l’esperienza in tutte le scuole cittadine.