Rimini, verso la riapertura delle scuole

18

Nella variazione di bilancio 500mila euro per rimborsi al trasporto scolastico, potenziamento del personale e adeguamento alle normative Covid

palazzo del municipio RiminiRIMINI – Ammontano a circa 500mila euro le risorse stanziate dall’Amministrazione Comunale e inserite nella variazione di bilancio approvata dalla Giunta destinate a garantire i servizi necessari per l’avvio del prossimo anno scolastico, previsto per il 14 settembre. Le risorse, frutto delle economie di spesa maturate durante la fase di lockdown a seguito della mancata erogazione di alcuni servizi, saranno dunque utilizzate per garantire il massimo livello di sicurezza delle scuole e dei nidi comunali e per sostenere le famiglie in questa fase di ripartenza. Una parte delle somme sarà ad esempio finalizzata alla copertura di spese per la sicurezza delle scuole e dei nidi comunali, dalla definizioe dei percorsi di entrata/uscita, alla formazione del personale in materia di prevenzione Covid, fino a campagne di informazione e comunicazione rivolta alle famiglie.

Oltre 125 mila euro saranno dedicati al potenziamento del personale ausiliario, educativo ed insegnante 10 fra educatori ed insegnanti a tempo pieno e 9 ausiliari part time. Con la variazione di bilancio si interviene inoltre a copertura delle maggiori spese per il servizio di mensa, che in considerazione delle aggiornate normative in materia igienico sanitaria richiederà anche un incremento di personale. In questo modo la maggiore spesa non andrà a incidere sulla retta a carico delle famiglie, che dunque resterà invariata.

Una quota servirà inoltre per finanziare il rimborso degli abbonamenti al trasporto scolastico delle famiglie per il periodo di sospensione dettata dall’emergenza sanitaria (pari a 50 euro). La compensazione avverrà attraverso una riduzione per le famiglie che sottoscriveranno un abbonamento per il prossimo anno scolastico, mentre per le altre famiglie si procederà con il rimborso attraverso un versamento. Le risorse stanziate serviranno anche al finanziamento di una linea di trasporto dedicata agli alunni delle scuole Ferrari, plesso interessato da un intervento di rinnovamento strutturale e funzionale e che vedrà tre sezioni trasferite all’Ina casa, alla scuola primaria Lambruschini.

“La riapertura delle scuole il 14 settembre rappresenta la priorità – commenta l’assessore ai servizi educativi Mattia Morolli Tra le azioni messe in campo ci sono gli investimenti per gli spazi didattici alla luce delle norme Covid, i rimborsi per le famiglie legate al trasposto scolastico e nuove assunzioni per potenziare il personale. Su questo fronte per il 2021 saranno utilizzate ulteriore risorse della ‘Buona scuola’, circa 210mila per finanziare l’ingresso di nuovo personale da gennaio. Si torna a scuola in sicurezza pensando agli studenti e alle famiglie”.