Rimini per un mese capitale del volley mondiale

11

RIMINI – È scattato ufficialmente il mese dell’edizione 2021 della Volleyball Nations League (VNL), l’annuale torneo mondiale organizzato dalla Fivb che dal 2018 ha preso il posto della World League e che torna in calendario dopo aver saltato l’ultima (2020) per pandemia.

L’intera competizione si gioca in Italia, nella bolla di Rimini. La FIVB, Volleyball World e RCS Sports & Events accolgono a Rimini 32 delle più forti squadre nazionali del mondo, dove scenderanno in campo per conquistare la prestigiosa Volleyball Nations League (VNL) 2021. L’edizione femminile è iniziata il 25 maggio, seguita dall’edizione maschile iniziata il 28 maggio. Sono in programma un totale di 248 scontri diretti, 124 per sesso, con un formato identico per uomini e donne, per un intenso mese di intrattenimento sportivo.

A Rimini Volley Nations League 2021 vedrà sfidarsi le migliori Nazionali Femminili e Maschile. Per il Gruppo Maschile, le nazioni ammesse sono: Slovenia, Australia, Canada, Polonia, Argentina, Brasile, Serbia, Iran, Russia, Francia, Olanda, Bulgaria, Germania, Italia, Giappone, Usa. Il Gruppo Femminile prevede invece: Brasile, Cina, Germania, Italia, Giappone, Olanda, Russia, Serbia, South Korea, Thailandia, Turchia, Usa, Belgio, Canada, Repubblica Dominicana, Polonia. Le prime quattro squadre dopo il completamento del turno preliminare avanzano alle semifinali. Le semifinali della competizione femminile sono in programma il 24 giugno, con le finali a seguire il giorno successivo. Le semifinali maschili sono fissate per il 26 giugno, seguite dalla finale il 27 giugno.

L’evento VNL 2021 si svolge nella struttura Rimini Fiera con delle misure anti-Covid che consentono agli atleti di competere in sicurezza portando la pallavolo dal vivo a milioni di fan in tutto il mondo grazie ad una distribuzione televisiva globale. Tutto ciò sarà possibile grazie a test frequenti, misure sanitarie e igieniche rigorose e una serie di protocolli internazionali.

“34 giorni di evento, 32 squadre, circa 600 atleti ospiti negli hotel di Rimini, copertura tv e media mondiale, 640 atleti professionisti provenienti da tutto il mondo, più di 3.000 persone coinvolte nell’organizzazione dell’evento. Sono questi – commenta l’assessore allo sport Gianluca Brasini – i numeri che fanno per un mese di Rimini la capitale del volley mondiale. Un grande appuntamento che accenderà i riflettori di tutto il mondo dello sport internazionale sulla nostra città. Attraverso lo sport, giocato ad altissimi livelli e in totale sicurezza, lanciamo da Rimini e dall’Italia un messaggio di speranza e fiducia in un momento difficile che incide profondamente anche su questo comparto. Lo sport e in generale lo spettacolo stanno pagando un prezzo altissimo”.

È per noi un attestato prestigioso ospitare un evento di livello assoluto – commenta il Sindaco Andrea Gnassi -. C’è voglia di rinascere, di tornare alla socialità e tornare a fare sport in sicurezza può essere una leva fondamentale per una ripartenza che possa ridare fiato a tutto un settore che, insieme a quello del turismo che proprio oggi dà l’avvio ufficiale alla stagione balneare, è in enorme difficoltà. Diamo agli atleti e alle squadre il benvenuto a Rimini, nelle nostre strutture di punta e nei nostri hotel e ringraziamo RCS Sport e la Regione Emilia Romagna per l’impegno dedicato alla realizzazione di una manifestazione così importante in piena sicurezza”.

Foto dell’arrivo dei pullman delle squadre degli atleti a Rimini – Uff Stampa Comune RN Nazionale Volley