Rifondazione Comunista piange la scomparsa di Tommaso Riccò

70
Tommaso Riccò

MODENA – Ci ha lasciato a 89 anni il compagno Tommaso Riccò, figura storica di Rifondazione Comunista a San Cesario sul Panaro e punto di riferimento per tante compagne e tanti compagni della Federazione di Modena.

Tommaso è stato iscritto a Rifondazione Comunista fin dalla sua nascita e all’interno della Federazione di Modena ha fatto parte del Comitato Politico Federale e partecipava attivamente alla vita politica del partito.

Tommaso è stata una delle colonne portanti della festa intercomunale di Rifondazione Comunista che ogni anno si tiene a Spilamberto, ed è anche grazie a lui se quell’evento che si ripete da tanti anni è diventato un appuntamento fisso della politica modenese.

Tommaso era un compagno apprezzato per la sua intelligenza politica, il suo rigore intellettuale e la sua lucidità, e al tempo stesso per la sua mitezza. Proprio per questo era una figura a cui i compagni e le compagne guardavano con fiducia e rispetto.

A San Cesario sul Panaro Tommaso è stato protagonista della vita politica come sindaco del Partito Comunista dal 1968 al 1975, come consigliere comunale di opposizione per Rifondazione Comunista fra il 2004 e il 2009 e ancora da candidato sindaco nel 2009 mancando l’elezione a consigliere comunale per soli 17 soli voti. È anche grazie alla sua intraprendenza se l’Amministrazione comunale di San Cesario ha potuto celebrare nel 2021 l’anniversario della Liberazione del Comune dal nazifascismo revocando la cittadinanza onoraria riconosciuta a Benito Mussolini nel 1924. Un atto simbolico deliberato dal consiglio comunale a cui Tommaso ha offerto il suo importante contributo.

La sinistra modenese perde un compagno generoso e apprezzato anche fuori dal partito, noi perdiamo un punto di riferimento ma il suo esempio di vita dedicata alla lotta per la giustizia sociale, per i diritti degli ultimi e per un mondo migliore sarà sempre con noi.

Grazie Tommaso per tutto quello che hai fatto per il Partito e per aver portato avanti i valori e gli ideali dei comunisti.

Alla moglie Giovanna, al figlio Rossano e a tutta la famiglia vanno le più sentite condoglianze per la scomparsa del caro compagno Tommaso.

Il feretro si trova presso le Camere Ardenti del Policlinico di Modena. Le persone che desiderano rendere omaggio alla salma di Tommaso Riccò possono fargli visita mercoledì 19 gennaio dalle ore 8.00 alle ore 14.00. Mercoledì 19 gennaio alle ore 14.30 si terrà una cerimonia civile presso il cimitero di San Cesario sul Panaro.