Riduzione consumo energetico, il buon esempio parte dagli uffici pubblici

4

comune-di-cattolica-stemmaCATTOLICA (RN) – Cambiamento climatico e corsa al risparmio energetico sono i temi che con l’arrivo dell’autunno-inverno saranno in primissimo piano anche nell’azione delle Pubbliche Amministrazioni.

“Il Comune di Cattolica – spiega l’Assessore alla sostenibilità ed ambiente, Alessandro Uguccioni – si muoverà su risparmio ed investimenti in campo energetico ed è pronto ad adeguarsi al Piano nazionale di contenimento dei consumi di gas naturale reso noto dal Ministero della Transizione Ecologica ed operativo già da fine settembre”. Nello specifico si tratta in primo luogo di ridurre il consumo degli impianti di riscaldamento negli uffici e negli edifici comunali. Come previsto dal Governo, i caloriferi verranno ridotti di un’ora e di un grado, da 20 a 19 gradi. Ridotta anche l’accensione dei riscaldamenti per un totale di 15 giorni, posticipando la stagione di avvio di 8 giorni e anticipando la chiusura di sette giorni.

“Altre misure verranno valutate per i singoli edifici pubblici di concerto con la Giunta Comunale. Questi sono solo alcuni accorgimenti – prosegue Uguccioni – che vanno accompagnati da un processo di sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili”. Tra gli ultimi impegni dell’Amministrazione, in questo senso, va ricordato il finanziamento ottenuto di 400mila euro dal Pnrr per l’efficientamento energetico del Teatro della Regina. Ed ancora, il lavoro per l’illuminazione pubblica di sostituzione delle vecchie lampade con impianti illuminanti a led a basso consumo energetico. Sugli edifici delle scuole ed al cimitero sono già installati dei pannelli fotovoltaici e lo stesso è già previsto per tutte le nuove strutture pubbliche che verranno realizzate.

“Siamo tenuti a modificare i nostri usi e costumi – continua Uguccioni – ed ognuno di noi avrà un ruolo in questa sfida ed adattare le nostre abitudini alle necessità del Pianeta”. In questo senso l’Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) ha stimato un risparmio fino a 2,7 miliardi di metri cubi all’anno di gas adottando una serie di accortezze: ridurre temperatura e durata delle docce per 2-3 minuti; utilizzare lavastoviglie e lavatrici a pieno carico; staccare la spina degli elettrodomestici quando non sono in funzione.