Regione: Ambiente e sport. “Primo è l’ambiente”

Mercoledì 12 giugno i premi ai progetti delle associazioni sportive per manifestazioni ecosostenibili. I riconoscimenti saranno consegnati dall’assessore regionale all’Ambiente, Paola Gazzolo, in occasione di un’iniziativa nella sede della Regione

BOLOGNA – Ecomedaglie in terracotta o totalmente compostabili, pacchi gara e premi rigorosamente bio e a km zero, solo stoviglie biodegradabili o riciclabili, bicicletta come apripista invece delle moto. Sono alcune delle idee che hanno dato vita ai 15 progetti amici dell’ambiente, realizzati da associazioni e società sportive dell’Emilia-Romagna, che hanno risposto e vinto la sfida lanciata dal concorso “Primo è l’ambiente. La tua idea di sostenibilità diventa realtà”, alla sua prima edizione, ideato da Uisp e Regione Emilia-Romagna.

I progetti messi in campo da Piacenza a Rimini – in occasione di manifestazioni e gare sportive dalla maratona al nuoto, dal beach tennis al ciclismo – saranno premiati mercoledì 12 giugno, dall’assessore regionale all’Ambiente, Paola Gazzolo. Sette di questi progetti hanno visto il coinvolgimento di scuole secondarie di secondo grado nelle azioni di educazione alla sostenibilità.

All’iniziativa parteciperanno Mauro Rozzi, presidente regionale della Uisp, Manuela Claysset, responsabile del concorso, Cesare Buffone della società Punto3. L’appuntamento è a Bologna, a partire dalle ore 10, presso la sede della Regione (Sala B, Terza torre, via della Fiera 8) e alle 12 relatori,organizzatori e rappresentanti delle associazioni sportive incontreranno la stampa.
L’incontro sarà anche occasione di confronto e presentazione di iniziative, gadget utilizzati e obiettivi raggiunti in termini di riduzione dell’impatto ambientale degli eventi realizzati.

Ai premiati della prima edizione andranno contributi compresi tra i 300 e i 2.200 euro, grazie ai fondi messi a disposizione dalla Regione per complessivi 17mila euro.

Il concorso
Il concorso “Primo è l’ambiente. La tua idea di sostenibilità diventa realtà” è indirizzato a società e associazioni sportive che vogliono organizzare un evento nel rispetto dell’ambiente introducendo iniziative finalizzate all’educazione al rispetto della natura. Obiettivo è fare dello sport un veicolo di promozione della sostenibilità ambientale e di cambiamento degli stili di vita quotidiani, per renderli sempre più green.

Un’idea innovativa promossa e finanziata da Regione e Uisp che ha riscosso grande interesse e partecipazione: sono infatti 22 le società che hanno risposto da tutto il territorio con progetti attenti alla salvaguardia dell’ambiente e che hanno messo al centro azioni di economia circolare, riduzione dei rifiuti, acquisti sostenibili per le premiazioni, utilizzo della mobilità alternativa all’auto.