Sbarca a Bologna la scultura interattiva “Anything to say?” di Davide Dormino in sostegno a Julian Assange”

0

BOLOGNA – BOLOGNA, PIAZZA NETTUNO,
13 e 14 GIUGNO 2024, ORE 11-21

È CON PIACERE CHE, COME GRUPPO FREE ASSANGE BOLOGNA, ANNUNCIAMO L’ARRIVO, NELLA NOSTRA CITTÀ, DELLA SCULTURA “ANYTHING TO SAY?” DI DAVIDE DORMINO, ULTIMA TAPPA DI UN TOUR CHE HA VISTO IMPEGNATE LE CITTÀ DI MILANO, NAPOLI E ROMA. L’OPERA IN BRONZO È COMPOSTA DA TRE STATUE, CHE RAPPRESENTANO TRE PERSONAGGI: AL CENTRO JULIAN ASSANGE E AI SUOI LATI EDWARD SNOWDEN E CHELSEA MANNING E INFINE UNA SEDIA VUOTA: QUESTA STA A SIGNIFICARE UN PODIO SUL QUALE SONO INVITATI A SALIRE I CITTADINI PER ESPRIMERE SOLIDARIETÀ A JULIAN ASSANGE, PER COMUNICARE COSA PENSANO DELLA LIBERTÀ DI INFORMAZIONE E DI PAROLA… QUINDI UN’OPERA INTERATTIVA, CHE, PER ESPRIMERE APPIENO IL SUO SIGNIFICATO, RICHIEDE L’ATTIVA PARTECIPAZIONE DELLE PERSONE.

UNA DELLE FINALITÀ DELLE PIÙ IMPORTANTI DI QUESTA PERFORMANCE È FESTEGGIARE L’AVVENUTO CONFERIMENTO DELLA CITTADINANZA ONORARIA AD ASSANGE DA PARTE DEL CONSIGLIO COMUNALE DI BOLOGNA, ALL’UNANIMITÀ, CHE CI RENDE DAVVERO ORGOGLIOSI!

INSIEME AI CITTADINI, ARTISTI, POETI, ATTORI, IN QUESTE DUE GIORNATE INTENSE, ESPRIMERANNO LA LORO CALDA E SENTITA TESTIMONIANZA A FAVORE DELLA LIBERAZIONE DI JULIAN ASSANGE, VITTIMA DI UNA CRUDELE PERSECUZIONE POLITICA E GIUDIZIARIA, DAL GRANDE VALORE SIMBOLICO, PERCHÉ RAPPRESENTA UNA MINACCIA PER LA LIBERTÀ DI STAMPA E DI PAROLA

LA CITTADINANZA TUTTA È INVITATA A PARTECIPARE!