“IDENTITA’ UCRAINA” il 13 giugno la presentazione a Piacenza

9

PIACENZA – Auditorium Fondazione di Piacenza e Vigevano: giovedì 13 giugno ore 18.30 presentazione libro “IDENTITA’ UCRAINA” di Simone A. Bellezza.

Tenere sempre l’attenzione sul conflitto in Ucraina ma anche sulla storia e sull’identità della nazione e della sua popolazione è l’obiettivo costante di Lyudmyla Popovych , presidente di “Nadiya”, organizzazione di volontariato punto di riferimento per la comunità ucraina a Piacenza. In quest’ottica giovedì 13 giugno presso l’Auditorium della fondazione di Piacenza e Vigevano ci sarà la presentazione del libro edito da Laterza “IDENTITA’ UCRAINA”. L’autore Simone Attilio Bellezza , docente di Storia Contemporanea al Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università del Piemonte Orientale lo presenterà ricostruendo il mobimento dal 1800 ad oggi. L’Ucraina è stata a lungo un territorio conteso tra imperi potenti e in concorrenza tra loro. Eppure, a partire dall’Ottocento si è sviluppata una coscienza nazionale che, dopo il 1989, ha dato senso e identità al nuovo stato indipendente. Ripercorrendo la storia della nascita di una nazione, questo libro propone una chiave di lettura degli eventi più recenti e dell’attuale conflitto con la Russia. “Ci tengo a ringraziare – dice Popovych – lo storico professor Bellezza, la Fondazione di Piacenza e Vigevano che ci ospita per iniziative come questa grazie alla collaborazione di Maria Grazia Sabato, anche come Rotary Club, oltre che in veste di consigliera di Fondazione, che da sempre è sensibile alla situazione dell’Ucraina e in ogni occasione ci sostiene, Eleonora Bagarotti per l’aiuto e tutti gli approfondimenti nella preparazione dell’evento, i volontari della mia associazione, la Cooperativa Ippogrifo per aver organizzato di recente una cena benefica dove sono stati raccolti 1.550 € che andranno sostenere il progetto “Salviamo le vite insieme” per acquisto dei medicinali per i feriti di Kharkiv. Il ringraziamento più speciale e importante va a tutte le Istituzioni e a tutti i Piacentini, che continuano a sostenere ed aiutare il Centro Raccolta per l’Ucraina in via Colombo, perchè ci scaldano il cuore e permettono di risolvere le situazioni più drammatiche soprattutto nella nostra martoriata Ucraina”.