Reggio Film Festival, 4 novembre: spazio agli artisti del territorio, e oltre

25

La seconda serata darà voce e valore a molti autori di base a Reggio Emilia. E non solo

REGGIO EMILIA – «Un giovane ragazzo si prepara a ciò che gli riserverà il futuro poco prima di lasciare il suo paese di origine. In questa occasione deve decidere di salutare le persone a lui più care e convincersi che la sua scelta sia quella giusta»: il film maker Ado Hasanovic introduce Viaggiatori leggeri, cortometraggio che mercoledì 4 novembre alle ore 21 presenterà in diretta streaming su http://www.reggiofilmfestival.it/, nell’ambito della seconda serata del Reggio Film Festival 2020. In dialogo con lui Roberta Biagiarelli, che si è occupata della supervisione alla recitazione e ai costumi e Luigi Ottani, responsabile della supervisione fotografica del cortometraggio.

La serata proseguirà con Il nascondiglio, la cui visione sarà accompagnata da una conversazione con il regista Matteo Macaluso, con lo sceneggiatore Saverio Settembrino e con i giovanissimi interpreti, i ragazzi della scuola media Balletti di Quattro Castella (RE): «Settembre 1944, nel paese di Quattro Castella un ufficiale nazista e un ufficiale fascista danno la caccia ad una famiglia ebrea. Tra questi vi è il giovane Chaim».

Spazio anche ad autori e opere internazionali.

Il regista bulgaro Hristo Simeonov presenterà Nina, cortometraggio che narra la vicenda di una bambina di tredici anni intrappolata nel rapporto con il prepotente Vassil che la prepara a diventare un’abile borseggiatrice, ma che a un certo punto si sente pronta per fuggire da quella condizione.

Il regista olandese Henk Loorbach, infine, introdurrà in diretta il folgorante cortometraggio Suisock, storia di una madre che abbandona tragicamente le proprie figlie.

Sul sito web del Reggio Film Festival saranno inoltre visibili gratuitamente per tutto il giorno i cortometraggi 400 MPH (Francia), 90% (Germania), Marionetas (Spagna), Burqa City (Spagna), Deux oiseaux (Francia), Genius Loci (Francia) e Prologue (Israele).

Info, visoni e programma dettagliato: http://www.reggiofilmfestival.it/.