Referendum: domenica 12 giugno al voto 134 mila modenesi

6

Gli elettori dovranno presentarsi ai seggi con documento e tessera elettorale, raccomandata la mascherina chirurgica. Apertura straordinaria dell’Ufficio elettorale

MODENA – Sono cinque i Referendum popolari abrogativi sulla giustizia su cui gli italiani sono chiamati a esprimersi domenica 12 giugno dalle 7 alle 23. A Modena sono 134.023 i cittadini chiamati al voto, di cui 69.918 femmine e 64.105 maschi. Tra questi i diciottenni sono in totale 669, dei quali 334 maschi e 335 femmine. Il cosiddetto corpo votante per corrispondenza (residenti all’estero iscritti all’Aire e persone temporaneamente all’estero per più di tre mesi per studio, lavoro o cure, che abbiano fatto richiesta) è composto complessivamente di 6.461 persone (3.466 maschi e 2.995 femmine).

Gli elettori dovranno presentarsi al seggio con documento di identità o riconoscimento e con la tessera elettorale. I cittadini sono quindi invitati ad accertarsi di essere in possesso della tessera elettorale, indispensabile per esercitare il diritto di voto, e che abbia ancora spazi disponibili per la timbratura. In caso di smarrimento, deterioramento o esaurimento degli spazi, così come in caso di trasferimento da altro Comune o acquisizione di cittadinanza, è possibile rivolgersi all’Anagrafe di via Santi 40 a Modena, che in occasione delle votazioni effettuerà delle aperture straordinarie per il rilascio delle carte d’identità e delle tessere elettorali. In particolare, oggi, venerdì 10 e sabato 11 giugno l’Ufficio elettorale è aperto con orario continuato dalle 8.30 alle 18, domenica 12 giugno con orario continuato dalle 7 alle 23.

Nei seggi, per l’esercizio del diritto di voto, non è obbligatorio, nelle disposizioni del Ministero, ma fortemente raccomandato l’utilizzo della mascherina chirurgica, eventualmente da abbassare su richiesta per il riconoscimento; deve essere rispettato il distanziamento fisico di almeno un metro; bisogna igienizzare le mani e inserire personalmente le schede nelle rispettive urne dopo il voto.

I cittadini sottoposti a trattamento domiciliare o in condizioni di isolamento per Covid-19, potranno fare richiesta fino alle ore 19 di domenica 12 giugno per essere ammessi al voto domiciliare. È possibile fare domanda via email (elettorale@cert.comune.modena.it o elettorale.leva@comune.modena.it) inviando il modulo con dichiarazione in cui si attesta la volontà di esprimere il voto presso il proprio domicilio e un certificato medico (tramite il form pubblicato su www.ausl.mo.it/voto-certificato-isolamento) non anteriore al 29 maggio che attesti la condizione di trattamento domiciliare o isolamento. Il voto domiciliare sarà raccolto, previo contatto telefonico, nella fascia oraria dalle 7 alle 23 di domenica 12 giugno, nel rispetto della libertà e della segretezza del voto e delle misure sanitarie e di sicurezza per il rischio contagio Covid-19.

Gli elettori affetti da gravi infermità o fisicamente impediti ad esprimere il voto in modo autonomo (ciechi, amputati delle mani, ecc.) possono essere accompagnati in cabina da un altro elettore della propria famiglia o comunque da un elettore liberamente scelto. Per poter usufruire dell’accompagnamento è necessario ottenere dall’Ufficio elettorale il timbro AVD (diritto voto assistito) sulla tessera elettorale, previa presentazione del certificato medico rilasciato presso gli ambulatori della Medicina legale e Risk Management dell’azienda USL di Modena. Domenica 12 giugno, dalle 12 alle 13, in Anagrafe sarà presente un medico dell’Azienda Usl per il rilascio del certificato del voto con accompagnatore.

Tutte le informazioni sul referendum del 12 giugno sono consultabili sulla specifica sezione del sito istituzionale (https://www.comune.modena.it/argomenti/elezioni).