Realtà aumentata o potenziata?

24

municipio di forlìFORLÌ – Sentire l’arte e farne esperienza critica per la cittadinanza. Al Metamuseo girovago di Palazzo Sassi Masini sabato 26 ottobre, ad ingresso libero, per conoscere il programma sperimentale di “ginnastica estetica per narrare il patrimonio”.

La relazione col patrimonio attraverso un coinvolgimento sensoriale, visivo, tattile, uditivo, olfattivo e soprattutto cinestetico ci consente di lavorare sull’embodiment ovvero sull’incorporare conoscenza. Cittadinanza, patrimonio, visita ad arte e ginnastica storico-culturale con Luigi Impieri, Giovanna Cedri e Flavio Milandri. Work in progress partecipato e patrimonio in un pomeriggio per tutti al Metamuseo di Palazzo Sassi Masini, ingresso gratuito, sabato 26 ottobre dalle 17.30 con tisana del Visionario. Presentazione animata del progetto, con visione del cortometraggio “Esplorazioni sensibili” – Programma sperimentale di “ginnastica estetica per narrare il patrimonio” dedicato alla Rotta culturale europea Atrium (www.atriumroute.eu) e interpretato da studenti del Liceo G.B. Morgagni.

Il museo e la città come luoghi trasformativi. Il progetto Metamuseo girovago nella sua quinta performance è presentato da Fantariciclando, con il contributo della Regione Emilia-Romagna – Piano di Azione Ambientale per un futuro sostenibile 2011/2013. Insieme a ER.GO – Azienda Regionale per il Diritto agli Studi Superiori, Progetto Quadreria in Pediatria, Action Line, LUnGi – Libera Università del Gioco, Tank – Sviluppo immagine, Centro Italiano Storytelling, la Guida dei Bambini, Puntodonna APS, Cosascuola Music Accademy. Con il contributo del Comune di Forlì e il patrocinio dell’Ausl Romagna.