Question Time, chiarimenti sui controlli del rispetto della normativa di contrasto al coronavirus

24

BOLOGNA – L’assessore Alberto Aitini ha risposto, in seduta di Question time, alla domanda d’attualità del consigliere Umberto Bosco (Lega nord) sulla multa a un esercente.

Domanda del consigliera Bosco

“Multato nel suo locale chiuso. Alla luce dell’articolo di stampa, si chiede il parere della Giunta. In particolare si chiede di sapere se la Giunta intenda revocare il verbale 90948 in quanto il locale in questione non era aperto al pubblico. Si chiede infine di avere un parere politico-amministrativo circa l’operato degli agenti della Polizia Locale come ricostruibile dal verbale d’ispezione 14361”

Risposta dell’assessore Aitini

“Grazie Presidente, grazie consigliere, necessita innanzitutto premettere che il provvedimento in questione, citato dal consigliere Bosco, che è stato adottato nell’ambito dei controlli effettuati per verificare il rispetto della normativa in materia di emergenza sanitaria, è consistito nell’applicazione della sanzione prevista per il mancato utilizzo dei dispositivi di protezione individuale in ambienta chiuso aperto al pubblico. Proprio quest’ultima circostanza, ovvero che il locale fosse aperto al pubblico, pare costituire oggetto delle proteste riportate nell’articolo di stampa e non invece il mancato utilizzo del dispositivo di protezione individuale, in questo caso la mascherina, che è poi stato il motivo della sanzione.

Ovviamente è facoltà della persona sanzionata proporre ricorso avverso il suddetto provvedimento all’autorità competente che è l’unico organo che può valutare la legittimità della sanzione e, qualora ritenesse infondato l’accertamento, disporre l’annullamento. Per quanto mi riguarda io voglio esprimere anche qui, l’ho già fatto ma lo ripeto, la mia vicinanza e solidarietà agli agenti coinvolti nell’articolo di stampa per le gravissime affermazioni di cui sono stati oggetto da parte di alcune persone sui social network e voglio ribadire in generale i miei ringraziamenti a tutti gli agenti della Polizia Locale di Bologna che stanno continuando a lavorare con grandissima professionalità in un periodo molto difficile e sicuramente molto più complicato del solito. Grazie”.