Qualità dell’Aria: recepite dall’ordinanza comunale le novità introdotte dalla normativa regionale, blocco dei diesel fino a Euro 3, misure d’emergenza più restrittive, raddoppio delle domeniche ecologiche

_palazzo-del-municipio-riminiRIMINI – Dopo l’approvazione della legge regionale avvenuta lunedì scorso, anche il Comune di Rimini ha potuto recepire le modifiche introdotte sulle misure per il miglioramento della qualità dell’aria previste dalla nuova normativa.

Con propria ordinanza, infatti, sono così in vigore anche sul territorio comunale a mare della statale 16 le modifiche introdotte che in sintesi riguardano lo slittamento al 1° ottobre 2020 delle limitazioni alla circolazione dei veicoli diesel euro 4 (nelle precedenti disposizioni erano stati inclusi dal 1° ottobre 2018); le misure emergenziali di secondo livello che trovano applicazione dopo tre giorni di superamento continuativo in caso di superamento del valore limite giornaliero di PM10; le limitazioni alla circolazione dei veicoli previste dalle normative regionali in materia di tutela della qualità dell’aria per le domeniche ecologiche che raddoppiano almeno due domeniche al mese.

In particolare, dunque, sul territorio riminese le domeniche ecologiche in cui sarà limitata la circolazione dalle ore 8,30 alle ore 18,30 nelle modalità previste ordinariamente durante la settimana per gli autoveicoli e veicoli commerciali a benzina Euro 0 ed Euro 1, gli autoveicoli e veicoli commerciali diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2 ed Euro 3, i ciclomotori e motocicli Euro 0, sono domenica 4 e 18 novembre 2018; domenica 13 e 20 gennaio 2019; domenica 3, 10 e 17 febbraio 2019; domenica 3 e 17 marzo 2019.

Si ricorda che dalle limitazioni, oltre alla SS16 e alle strade di confine, sono esclusi i tratti della viabilità urbana che consentono l’accesso ai parcheggi scambiatori e alle strutture di ricovero e cura come, ad esempio, l’intero tratto da via Losanna a via Emilia, meglio conosciuto come “Fila Dritto”.

Sospese anche le limitazioni nelle giornate di giovedì 1° novembre 2018; venerdì 2 novembre 2018; martedì 25 dicembre 2018; mercoledì 26 dicembre 2018; lunedì 31 dicembre 2018; martedì 1° gennaio 2019.

Si ricorda altresì che l’ordinanza prevede l’esclusione dai provvedimenti di limitazione per gli autoveicoli con almeno 2 persone a bordo se omologate a 2 o 3 posti, incluso ciclomotori e motoveicoli; gli autoveicoli elettrici e ibridi; i ciclomotori e motocicli elettrici; gli autoveicoli alimentati a Gas metano o GPL; gli autoveicoli immatricolati come autoveicoli per trasporti specifici ed autoveicoli per usi speciali.

Confermato dall’ordinanza il divieto, nelle unità immobiliari dotate di sistema multicombustibile, di utilizzo di combustibili solidi (legna, pellet, cippato, altro) per riscaldamento ad uso civile, negli impianti con una classe di prestazione emissiva inferiore a 2 stelle e nei camini tradizionali aperti o che possono funzionare aperti.

In allegato il testo integrale dell’ordinanza consultabile sui siti internet www.comune.rimini.it o www.liberiamolaria.it. Per ulteriori informazioni è possibile inoltre telefonare all’Ufficio Relazioni con il Pubblico al numero 0541 704704.