Provincia di Modena: Polinago, il Comune e la Proloco per i diritti civili

8

Installazione in piazza di due panchine con dedica

MODENA – L’amministrazione comunale di Polinago e la Proloco hanno installato in piazza due panchine, una rossa e una gialla, per testimoniare attenzione verso temi sensibili come la violenza sulle donne e il rispetto dei diritti umani.

Lo spazio, allestito presso la piazza del mercato, difronte al municipio, ha visto una prima installazione lo scorso 14 febbraio con una panchina rossa contro la violenza sulle donne, mentre in occasione della partenza della tappa del giroE dello scorso 11 maggio, è stata installata una seconda panchina gialla, dedicata al rispetto dei diritti civili e di sensibilizzazione verso tutte le situazioni di violazione dei diritti umani, come ad esempio il caso di Giulio Regeni.

Per il sindaco Gian Domenico Tomei «si tratta gesto simbolico che acquisisce valore perchè diventa anche un luogo fisico di riflessione. Ringrazio la Presidentessa Luciana Vecchi, che con la Proloco di Polinago ha contribuito attivamente alla realizzazione di questa installazione, che testimonia la grande attenzione dei cittadini della nostra comunità verso il prossimo».

Oltre alle due panchine, sono stati realizzati anche parapetti vetrati con due frasi simboliche “nel tempo dell’inganno, dire la verità è un atto rivoluzionario (G.Orwell)” e “siamo state amate e odiate, adorate e rinnegate, baciate e uccise solo perchè donne (A.Merini)«ad imprimere maggiormente il significato che questo luogo rappresenta per tutti noi. In una giornata come quella di oggi, in cui si celebra in tutto il mondo la lotta contro la discriminazione sessuale e contro il linguaggio d’odio, dobbiamo educare la persone al rispetto reciproco, anche con piccoli gesti simbolici come questo, che tuttavia rappresentano un cambio di passo verso una società più attenta e unita» conclude il sindaco Tomei.

Foto (con sindaco Tomei e presidentessa Proloco Luciana Vecchi)