Provincia di Modena: controlli Covid-19 su piste ciclabili e percorsi natura

Domenica 5 aprile tre sanzioni

MODENA – Un ciclista a Modena lungo la ciclabile Modena-Bastiglia, un altro a Bomporto che percorreva l’argine del Naviglio e un cittadino a passeggio sull’argine del Panaro a Ravarino.

Sono tre le persone sanzionate, domenica 5 aprile, dalla Polizia provinciale che soprattutto nei fine settimana concentra i controlli sul rispetto delle restrizioni previste per il contenimento della diffusione dell’epidemia Covid-19 sulle aree verdi, percorsi natura e piste ciclabili intercomunali.

Verificata la mancanza di giustificati motivi, sono state emesse sanzioni ammnistrative di 400 euro per il pedone e 533 euro per i ciclisti.

Come annuncia Patrizia Gambarini, comandate della Polizia provinciale, «i controlli su ciclabili, percorsi natura e percorsi turistici in montagna saranno ulteriormente intensificati per garantire il rispetto dei provvedimenti di contrasto alla diffusione del virus».

La Polizia provinciale svolge la propria attività di controllo anche nella zona del parco Amendola a Modena, e in diversi comuni che hanno chiesto un supporto all’impiego delle polizia locale tra cui Bastiglia, Bomporto, Castelnuovo Rangone, Castelvetro, S.Cesario, Montese e Zocca.

Attualmente il corpo di Polizia provinciale è composto da 20 agenti.