Progettare una rete infrangibile

17

Lunedì 11 aprile a partire dalle 9.30 a Palazzo del Governatore

PARMA – Lunedì 11 aprile il settore Sociale del Comune di Parma, a partire dalle 9.30 a Palazzo del Governatore organizza un momento di confronto e condivisione delle progettazioni sull’inserimento lavorativo delle persone svantaggiate.
Progettare una rete infrangibile. Il Comune di Parma capofila per la costruzione di un elenco Distrettuale di Aziende, Società, imprese, cooperative disponibili ad accogliere” vedrà la presenza dell’assessore al Welfare del Comune di Parma Laura Rossi, Cristiano Casa Assessore a Città Internazionale Comune di Parma,  Cesare Azzali Direttore Unione Parmense degli Industriali, Antonio Balestrino Direttore Distretto AUSL PR,  Liliana Tessaroli Dirigente Agenzia Lavoro di Parma e Piacenza Reti territoriali per l’inclusione socio-lavorativa.
Fra i vari interventi di natura assistenziale che gli enti pubblici possono promuovere attraverso l’utilizzo di risorse proprie o derivanti da FSE, FRD, Piani di Zona, ci sono i percorsi finalizzati alla formazione professionale ed all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate e a rischio di emarginazione sociale. Questi percorsi hanno l’obiettivo di consolidare l’autonomia e la capacità operativa attraverso l’integrazione sociale e lavorativa, creando anche le condizioni per un loro futuro inserimento lavorativo stabile.

Nella maggior parte dei casi l’offerta che viene proposta all’utenza in carico è relativa a corsi di formazione e/o tirocini che spesso non dialogano nemmeno tra di loro come possibilità di reinserimento stabile nel mondo del lavoro o ancora vengono utilizzati, nei casi di emergenza, come uno strumento di sostegno al reddito nelle fasce più fragili/vulnerabili.

Negli anni di esperienza e di implementazione dei percorsi di cui sopra, i risultati attesi e la loro analisi, fanno intendere di dover cambiare la rotta, ri-pensando e ri-modulando l’attività formativa e lo strumento del tirocinio, spingendo quindi verso una sperimentazione più incisiva ed efficace per raggiungere obiettivi numericamente significativi in termini di inserimento lavorativo stabile.

In quest’ottica, l’idea progettuale che si vuole sviluppare è quella di mettere in campo azioni sperimentali strutturate per essere maggiormente rispondenti alle esigenze aziendali delle realtà imprenditoriali ospitanti, cercando così di formare e/o riqualificare utenza in carico ai servizi in ambiti rispondenti alle richieste specifiche di realtà aziendali individuate e collaboranti già dall’inizio dei percorsi.

Da questi presupposti nasce l’idea di proporre una Manifestazione di Interesse rivolta alle aziende del territorio, con la volontà di entrare in rete con le  aziende, lavorare con loro per una progettualità condivisa, appetibile sotto il profilo della ottimizzazione dei tempi di formazione della risorsa umana ricercata attraverso l’utilizzo delle strategie proprie e volute dalle aziende coinvolte.

Il Distretto di Parma, mette a disposizione un budget destinato alla formazione (formazione + formazione in situazione) della durata totale di 32/80 ore rivolto ad almeno a 6 beneficiari che prevede sia ore di aula prodromiche al conseguimento di conoscenze e competenze così come definita dal Sistema Regionale delle Qualifiche (deliberazione di Giunta Regionale del 17 maggio 2004, n. 936) che di ore di tirocinio finalizzate al rafforzamento delle competenze acquisite in aula. Questo intervento integrato di accompagnamento e formazione professionalizzante, vedrà quindi la realizzazione di un percorso volto da un lato a formare le competenze trasversali e dall’altro vedrà una formazione in situazione direttamente nel contesto lavorativo per lo sviluppo delle competenze professionalizzanti e soprattutto rispondente alla richiesta di fabbisogno espresso dalle aziende

La condivisione dei contenuti delle ore d’aula, nonché la scelta dei docenti, verrà effettuata in condivisione/sinergia dell’azienda ospitante, affinché la formazione possa essere il più efficace e rispondente possibile alle linee guida dell’azienda ospitante.

Conseguente a questo percorso, seguirà per le medesime persone, la possibilità di attivare un tirocinio formativo della durata di 6 mesi indennizzato.

Il pacchetto “formazione + tirocinio” sarà realizzato da enti di formazione accreditati, monitorati dall’equipe Multiprofessionale composta da operatori del sociale, agenzia lavoro e sanità del Distretto di Parma.

I costi dell’operazione saranno imputati, a seconda delle persone coinvolte, sulle diverse fonti pubbliche di finanziamento.

“Progettare una rete infrangibile”

Programma 9.30 -12.00

Introduzione:

Laura Rossi -Assessore al Welfare Comune di Parma

Cristiano Casa – Assessore a Città Internazionale Comune di Parma

Cesare Azzali – Direttore Unione Parmense degli Industriali

Antonio Balestrino-Direttore Distretto AUSL PR

Liliana Tessaroli – Dirigente Agenzia Lavoro di Parma e Piacenza – Reti territoriali per l’inclusione socio-lavorativa

Allegri Emanuela – Coordinatrice Area Lavoro – S.O. Fragilità Comune di Parma – presentazione progetto e restituzione dati

Lorenza Felici– coordinatrice dell’operazione Legge 14 CIOFS/FP- tirocini e formazione nell’ambito della normativa regionale vigente

Tavola rotonda:

Moderatore: Luca Molinari- giornalista

Paolo Percalli- Presidente Ordine Consulenti del Lavoro di Parma

Massimo Peron- Responsabile Area Welfare AECA

Associazioni categorie:

– Massimiliano Spaggiari- caposervizio ASCOM e Centro Assistenza tecnica

– Valeria Longhi – responsabile formazione Cescot Parma Confesercenti

Testimonianza di aziende che hanno utilizzato lo strumento e hanno assunto:

– Gabriele Arveda- Responsabile Risorse Umane AF Studio.

– Matteo Ferrari- AD di ARA Group

– Stefano Caselli- responsabile punto vendita Parma Sport

· Testimonianza di chi ha trovato lavoro attraverso la formazione ed i tirocini