Progettare e produrre annullando l’impatto ambientale

29

L’Ordine degli Ingegneri di Modena organizza un corso di formazione sui principi dell’Economia circolare. Appuntamento sabato 6 marzo: argomenti del webinar saranno l’Ecodesign ed il Life Cycle Assessment

MODENA – Produrre beni o servizi annullandone l’impatto ambientale, riducendo al massimo possibile le risorse necessarie al ciclo produttivo e la generazione di scarti o rifiuti, ma mantenendo elevati tassi di produzione e sviluppo economico. Sono questi i principi alla base della cosiddetta Economia circolare, la cui applicazione – secondo importanti studi internazionali – avrà un impatto rilevante sulle logiche produttive ed industriali dei prossimi decenni.

I fondamenti dell’Economia circolare sono riconoscibili negli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo sostenibile stilata dall’ONU, nonché nel programma Next Generation EU avviato dall’Unione Europea. Il mondo dell’impresa (in particolare quello manufatturiera) si trova quindi ad un importante punto di svolta: solo chi saprà adattarsi a questa ineludibile tendenza potrà competere sui mercati a livelli d’eccellenza.

All’Economia circolare, ed alle sue ricadute in ambito tecnologico e produttivo, l’Ordine degli Ingegneri di Modena dedica un ciclo di seminari online, finalizzato ad informare e sensibilizzare gli iscritti e tutti coloro che operano come professionisti delle materie tecniche. Attraverso i contributi di esperti di varie discipline e l’illustrazione di casi concreti, i partecipanti potranno acquisire nuove competenze e garantire un importante vantaggio competitivo alle aziende con cui collaborano. Il prossimo appuntamento è in programma per sabato 6 marzo: argomenti del seminario saranno i fondamenti dell’Economia circolare, l’Ecodesign ed il Life Cycle Assessment.

Per informazioni ed iscrizioni è possibile rivolgersi alla segreteria dell’Ordine degli Ingegneri di Modena (telefono 059/2056370; www.ordineingegnerimodena.it).