Primo Festival teatrale dei “Borghi più belli d’Italia”: spettacoli e divertimento sotto le stelle

5

Nel primo week end di luglio si animano le piazze e i luoghi più suggestivi dei Comuni di Compiano (PR), Dozza (BO), Fiumalbo (MO), Gualtieri (RE), Verucchio (RN) e Vigoleno (PC) con una serie di appuntamenti ed eventi artistici all’aperto

EMILIA ROMAGNA – E finalmente uscimmo a riveder le stelle. Dopo mesi di chiusure e silenzio a causa della pandemia, torna lo spettacolo dal vivo, la voglia e l’entusiasmo di ricominciare a godere dell’arte nelle sue diverse espressioni e, più in generale, della socialità.

Nasce così, dalla volontà di dare nuova spinta propulsiva a questo momento di ripartenza, l’edizione “zero” del Festival teatrale dei Borghi più belli dItalia” in Emilia Romagna (borghipiubelliditalia.it) che, nel primo week end di luglio coinvolgerà diversi borghi emiliano-romagnoli appartenenti al prestigioso Club, i quali, in un’ottica di promozione e valorizzazione delle bellezze del territorio, hanno deciso di dar vita a un nuovo e inedito progetto che guarda al presente e al futuro, per mettere in rete le esperienze artistiche – in particolare teatrali ma non solo – dei singoli territori e per promuovere un’offerta rivolta ad ogni tipo di pubblico, a chi vuole tornare in piazza a riveder le stelle, appunto, all’insegna del divertimento e dello svago.

Dalla volontà di dare nuova spinta propulsiva a questo momento di ripartenza, l’edizione “zero” del Festival teatrale dei Borghi più belli dItalia”, una vera e propria rassegna multidisciplinare, hanno aderito i Comuni di Compiano, Dozza, Fiumalbo, Gualtieri, Verucchio e Vigoleno.

Il Festival Teatrale dei Borghi più Belli d’Italia trae spunto da un’iniziativa particolarmente riuscita ed innovativa nata a Dozza due anni fa – dichiara Luca Albertazzi, Sindaco di Dozza e membro del Direttivo Nazionale ‘I Borghi più Belli dItalia’ -. La pandemia ha reso ancora più significativa l’idea del teatro all’aperto, organizzato in sinergia con gli esercenti, nell’atmosfera suggestiva garantita dai nostri bellissimi borghi. Vengono così coinvolte e favorite le compagnie teatrali e le attività produttive più colpite dalla crisi. Alla luce di tutto questo l’Associazione dei Borghi più Belli d’Italia ha riconosciuto l’evento di interesse nazionale e ne ha favorito una prima realizzazione su scala regionale, in Emilia Romagna. L’edizione zero, organizzata nel corso della crisi sanitaria, vede la partecipazione di 6 borghi emiliano romagnoli. Ringrazio per il contributo le Amministrazioni Comunali, i gruppi teatrali, Fiorello Primi, presidente dei Borghi più Belli d’Italia -, Sara Tambini e Mauro Guerra, coordinatori regionali dell’Associazione. Mi auguro che gli eventi possano raccogliere la soddisfazione dei partecipanti e degli operatori in modo da poter pensare all’organizzazione di una seconda edizione ancora più ricca per il prossimo anno”.

Compiano, in scena Viaggio Organizzato” a cura di Manicomics Teatro

Il Comune di Compiano (Pr) presenta lo spettacolo di “Viaggio Organizzato” a cura di Manicomics Teatro, in programma giovedì 1 luglio alle ore 21 In piazza Vittorio Emanuele.

“Viaggio Organizzato” è lo spettacolo Manicomics più rappresentato. Nasce dalle idee di Filippo Arcelloni, Mauro Mozzani, Franco Sartori e Rolando Tarquini, negli anni novanta, ed è stato portato sulle scene con differenti team di attori. La scrittura dello spettacolo avvenne in un modo semplice e spontaneo.

Una di quelle creazioni che nascono bene. E grazie al suo linguaggio, indubbiamente legato a quello del clown teatrale, ha potuto far ridere e riflettere pubblici molto diversi in Italia, Francia, Germania, Polonia, Russia, Svizzera, Portogallo, Belgio, Germania, Olanda, Spagna, Argentina, Uruguay, Israele, Algeria.

Un linguaggio semplice e creativo, a tratti sottile e delicato e a tratti comicamente irriverente, rivolto ad un largo pubblico. Luci, scenografie e altri orpelli scenici sono ridotti al minimo e la scena viene letteralmente riempita dalle gags comiche e dalle surreali immagini create con pochissimi oggetti.

“Viaggio Organizzato” tratta di un tema sempre attuale: la voglia di viaggio che conquista tutti noi. Partire da un aeroporto per arrivare su una isola deserta, incontrando strani animali e tutti i luoghi comuni del viaggio, mescolando quotidianità a eventi straordinari come statue parlanti ed autobus immaginari.

E proprio per questi motivi Mauro Mozzani e Rolando Tarquini, hanno deciso di riallestire lo spettacolo, convinti della sua ancora lunga vita ma soprattutto delle tante risate che ancora saprà suscitare.

Sotto le stelle di Dozza: I comici del Borgo”

Appuntamento giovedì 1 luglio alle 21.30 a Dozza (Bo), in piazza Zotti, con il Festival teatrale “Sotto le stelle di Dozza: I comici del Borgo”, teatro, cabaret, canzone, un Festival estivo che coniuga la bellezza paesaggistica e artistica del paese del “muro dipinto”, la proposta enogastronomica di locali e ristoranti e l’offerta culturale del Teatro Comunale di Dozza.

L’iniziativa, giunta alla terza edizione, fa parte di Bologna Estate 2021, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna – Destinazione Turistica, ed è organizzato dal Gruppo Teatrale Bottega del Buonumore, con la direzione artistica di Davide Dalfiume, gestore del Teatro Comunale di Dozza, con la collaborazione del Comune di Dozza e il supporto del Lem SuperStore di Toscanella e dell’Associazione Musicale Dozzese.

Il Festival è concertato con l’Amministrazione comunale, i ristoratori e le principali realtà di accoglienza turistica. Durante le serate il Borgo si trasformerà in un ristorante-teatro all’aperto, capace di accogliere le persone in un’atmosfera magica di arte e bellezza.

Visto il grande successo ottenuto nelle due edizioni precedenti, quest’anno, l’Associazione Nazionale I Borghi più belli d’Italia ha riconosciuto il Festival di Dozza come evento di interesse nazionale che rispetta i fini di promozione turistica dei Borghi più belli d’Italia, prevedendo l’estensione dell’evento agli altri Borghi più belli dell’Emilia Romagna. Il Festival diventa quindi un evento di portata nazionale.

Presenza fissa saranno gli attori comici Davide Dalfiume e Marco Dondarini ai quali si aggiungerà un ospite sempre nuovo per ogni serata: l’1 luglio ospite sarà Andrea Vasumi.

Giu-Box Show a Fiumalbo

Appuntamento a Fiumalbo (Mo) sabato 3 luglio alle ore 21 in piazza Umberto I, con il Giù-Box Show” di Giuseppe Vetti, clown, giocolieri e musica live. Una sequenza di performances comiche che si succedono come le canzoni di un juke-box che qualcuno ha acceso per ridere, uno spettacolo con pantomime musicali, imprese eccezionali da compiere con il pubblico, breakdance, giocoleria con le palline, clave e galline a altro ancora, si alternano in scena per sorprendere e divertire gli spettatori.

Gualtieri, Teatro delle Ariette e Comaneci

Ordinari straordinari” è il titolo della stagione 2021 organizzata dal Teatro Sociale di Gualtieri, nell’ambito della quale rientrano i due appuntamenti previsti ai primi di luglio nel Comune di Gualtieri (Re). Il cartellone del Teatro Sociale, come una matrioska, si sviluppa in molteplici cornici di spettacolo dal vivo intrecciate fra loro, in eventi speciali e in progetti dedicati a spettatori e partecipanti fra comunità locale e persone provenienti da tutta Italia.

Il primo appuntamento è con il Teatro delle Ariette, che porteranno in scena Attorno a un tavolo. Piccoli fallimenti senza importanza” l’1 e il 2 luglio prossimi, inizio alle 20.30, cena-spettacolo alla Casella Bianca sui canali di bonifica, con gli attori Paola Berselli, Maurizio Ferraresi e Stefano Pasquini. Uno spazio scenico condiviso: una Cucina. Un grande tavolo al centro. Attorno ci sono tavoli da lavoro, forno, pentole, fornelli, taglieri e mattarelli. Paola, Stefano e Maurizio accolgono gli spettatori, li fanno accomodare attorno al tavolo e apparecchiano. Così comincia la cena e i tre attori, servendo acqua e vino, focacce, formaggio, verdure e tagliatelle, raccontano storie di vita (di teatro, di agricoltura, di paura di volare, di amici e di cinghiali), esperienze personali, piccoli fallimenti apparentemente senza importanza, inquietudini che attraversano il nostro presente.

Il 3 luglio alle 21.30 sarà la volta dei Comaneci in concerto, con Rob a Bank, fra i noci del bosco Loenzani, a Pieve Saliceto di Gualtieri.

Al piano elettrico, chitarra e voce Francesca Amati, alle chitarre, banjo, tape-loops, elettronica, e voce Glauco Salvo, alla batteria, percussioni e voce, Simone Cavina Le 12 canzoni di Rob a Bank rappresentano una sorta di summa dell’arte musicale dei Comaneci, arte che prende ispirazione in primis dall’America e in particolare da un blues primitivo aggiornato al presente, con l’ausilio anche di un’elettronica povera che è spesso il valore aggiunto di molti brani, anche solo grazie a fruscii di sottofondo.

Un viaggio sonoro che parte dai Califone e arriva fin quasi a Bristol nei momenti più astratti, senza disdegnarne altri più immediati, torch songs o canzoni dal sapore perfino bucolico.

Summer mood: a Verucchio appuntamento con Paolo Cevoli

Il panorama artistico di Verucchio (Rn) torna a fiorire grazie al Teatro Eugenio Pazzini che si sposta all’aria aperta in pieno Summer Mood per l’estate 2021. La Compagnia Fratelli di Taglia, insieme al Comune di Verucchio, ha dato vita a una programmazione fresca e frizzante, in grado di unire comicità, musica e dialetto d’autore. Venerdì 2 luglio alle 21.30 andrà in scena, al Sagrato della Collegiata, il Paolo Cevoli Show.

Un lungo periodo di siccità culturale ha colpito tutto il mondo, e anche Verucchio. Quest’estate però si potrà tornare a respirare il profumo di uno dei fiori che ha contribuito a caratterizzare il territorio romagnolo in questi anni: il teatro. Il Teatro Eugenio Pazzini di Verucchio sarà in versione Summer Mood numerosi eventi ospitati al sagrato della Collegiata e alla Rocca Malatestiana.

Nella settimana in cui l’associazione dei Borghi più Belli d’Italia, di cui Verucchio è parte dal 201, lancia il format del teatro all’aperto. Lo spettacolo proposto dal celebre comico romagnolo trae spunto dal suo vasto repertorio di esperienze teatrali, televisive e cinematografiche, oltre che dai libri che ha pubblicato.

Un vero e proprio one man show in cui, senza soluzione di continuità, i ricordi del Cevoli bambino a Riccione, della sua famiglia di albergatori, e della sua adolescenza si alternano alla più stretta attualità di ciò che tutta l’Italia ha vissuto durante i mesi primaverili dell’emergenza sanitaria.

Due ore di battute “a raffica” in cui si pone l’accento su vizi e virtù del romagnolo medio, sulla buona tavola della nostra terra e sulla netta superiorità delle donne, delle “azdore”, rispetto all’uomo, superiorità che va avanti fin dai tempi di Adamo ed Eva!

Vigoleno, Dante: il viaggio dellanima”

In occasione dei 700 anni dalla morte di Dante, il progetto Dante: il viaggio dellanima” vuole celebrare il più grande poeta di tutti i tempi dedicandogli tre grandi reading teatrali itineranti  per valorizzare i luoghi stessi in cui verranno svolti gli spettacoli e per rendere ancor più vivo il percorso.

Il reading in programma a Vigoleno (Pc) venerdì 2 luglio alle ore 21 in piazza della Fontana, sarà dedicato a una delle tre cantiche del grande poema, l’Inferno, e sarà incentrato sulla recitazione a due voci dei canti più famosi dell’opera, con accompagnamento musicale (violino e violoncello) .

La  serata avrà come sottotitolo “Discesa all’inferno”, in particolare i canti I, V, XXVI, XXXIII e XXXIV. Gli interpreti saranno: Mino Manni (voce) e Martina Galletta (voce e canto). Al violino Silvia Mangiarotti, al violoncello Francesca Ruffilli. La scelta dei canti, delle musiche e la regia delle serate sono curate da Mino Manni

Un modo per riscoprire e riassaporare la grandezza e la potenza di un poeta e di un’opera che non saranno mai celebrati abbastanza. La durata dei reading teatrali è di circa un’ora e un quarto  l’uno compresa una breve introduzione per ogni canto che specificherà  il contenuto di ciò che verrà rappresentato. Con la possibilità, in caso di pioggia, di spostare l’evento al giorno successivo o in luogo coperto.