Poste Italiane: 33 nuove assunzioni nel Piacentino dall’inizio dello scorso anno

10

Circa 300 i nuovi ingressi in tutta la regione

portalettere Fiorenzuola

BOLOGNA – Prosegue l’impegno di Poste Italiane nel creare nuove opportunità di lavoro nel nostro Paese anche in un periodo segnato dall’emergenza sanitaria ed economica. In tutta la regione Emilia-Romagna sono stati circa 300 i nuovi ingressi dall’inizio dello scorso anno.

In provincia di Piacenza, quest’anno sono state effettuate 15 assunzioni che si sommano ai 18 inserimenti del 2020: 13 risorse sono state selezionate dal mercato per rafforzare l’organico degli uffici postali del Piacentino, tra operatori di sportello e specialisti consulenti finanziari, mentre altre 20 sono state inserite nella filiera logistico postale, avendo già lavorato in passato con Poste Italiane come portalettere o addetti allo smistamento con uno o più contratti a tempo determinato e per una durata complessiva di almeno 9 mesi.

Le politiche attive concordate con le Organizzazioni Sindacali contribuiscono a realizzare in modo efficace le strategie delineate nel piano industriale “2024 Sustain & Innovate”, in particolare per quanto riguarda la nuova organizzazione del recapito, con l’obiettivo di trasformazione da operatore incentrato sulla corrispondenza tradizionale a primario player del crescente mercato dei pacchi e leader nel segmento B2C.