Polizia Locale: denunciato dopo aver tentato di svaligiare alcune cantine

9
Polizia Locale Parma

PARMA – Una pattuglia della Polizia Locale transitando in via Gramsci ha notato una persona in fuga che, uscendo dalla Galleria commerciale, correva nel traffico guardandosi le spalle come fosse inseguito. Gli agenti dopo aver fermato l’uomo per procedere alla sua identificazione hanno notato un ragazzo di giovane età che chiedeva ai passanti se avessero visto un soggetto in fuga, descrivendone l’abbigliamento. Il giovane, di soli 13 anni, avvicinato dagli operatori, riferiva di aver sorpreso lo stesso uomo qualche ora prima, in via Savani, nel proprio condominio mentre rovistava nelle cantine e, che, una volta sorpreso, si era dato alla fuga. Il ragazzo, non riconoscendolo quale condomino o abitante della zona, lo aveva inseguito in bicicletta chiedendo ai passanti, fino a raggiungerlo appunto in via Gramsci dove era stato bloccato dagli agenti. Accompagnato presso gli uffici del Comando l’uomo è stato identificato come un quarantenne di origine magrebina e domiciliato a Fontevivo.  Al termine degli accertamenti il soggetto veniva deferito all’Autorità Giudiziaria per tentato furto aggravato e perchè trovato in possesso di un telefono cellulare la cui detenzione gli era vietata in virtù di provvedimento del Questore di Parma indicante il divieto di possedere o utilizzare il telefono cellulare.

“Da evidenziare la caparbietà e la determinazione dimostrata dal giovane che ha inseguito l’uomo per svariato tempo, cercandolo anche dopo averlo perso di vista, per poi indicarlo agli Agenti, dettagliandone, con dovizia di particolari, le condotte. Nei prossimi giorni inviteremo il nostro coraggioso ragazzo al comando di strada del Taglio, per ringraziarlo personalmente con il dono del nostro crest dopo la visita degli uffici.” Ha dichiarato il Comandante della Polizia Locale Michele Cassano.