Piacenza, luminarie e videproiezioni

51

L’assessore Cavalli: “Un segno importante di incoraggiamento per il territorio”

PIACENZA – “Lo avevamo anticipato: dare un segno di speranza in questo Natale così diverso, grazie alla bellezza e alla suggestione delle luminarie, per l’Amministrazione comunale era un impegno doveroso nei confronti della comunità e un modo concreto per sostenere, anche con questo simbolico incoraggiamento, tutti i commercianti che la crisi legata all’emergenza sanitaria ha messo a dura prova in questi mesi.

Abbiamo potuto farlo grazie al supporto prezioso di Confindustria, che ha donato l’albero di piazza Mercanti e di Iren, che ci ha permesso di realizzare le videoproiezioni sulla facciata del Palazzo del Governatore, della torre di Palazzo Ina e della Cattedrale, oltre alle luci della Muntà di Ratt ispirate a T’al dig in piasintein”.

Così l’assessore al Commercio Stefano Cavalli sottolinea il significato degli allestimenti che ornano la città per le festività natalizie, rinnovando “l’invito, rivolto a tutti, perché anche nella scelta dei doni si valorizzino le realtà del territorio, contribuendo così a quella ripartenza di cui tante categorie hanno bisogno”.

“In tempi così difficili come quelli che stiamo attraversando” – rimarca il presidente di Iren S.p.A Renato Boero – era importante partecipare a questa iniziativa in segno di vicinanza al territorio ed alla sua gente. Iren si onora di potere supportare la Città, così duramente provata dall’emergenza Covid, nelle celebrazioni per il Natale, augurando a tutti un migliore 2021”.