Per due allieve della Summer school tirocinio al Parlamento europeo

17

Sara Belletti e Francesca Della Fontana da aprile lavoreranno a Bruxelles. Le borse di studio consegnate dal sindaco Muzzarelli, venerdì 22 gennaio, in Galleria Europa

MODENA – Sono Sara Belletti e Francesca Della Fontana le due allieve della Summer school Renzo Imbeni premiate con una borsa di studio che le porterà a Bruxelles per un tirocinio di quattro mesi al Parlamento europeo.

La consegna delle borse di studio, atto finale dell’edizione 2020 della Summer school, si è svolta nel pomeriggio di venerdì 22 gennaio, in Galleria Europa, nel corso di un incontro con il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli e con Valerio Zanni, consigliere di amministrazione della Fondazione di Modena. A distanza, hanno partecipato Marina Sereni, vice ministra degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale; Maurizio Molinari, capo ufficio del Parlamento europeo a Milano; Massimo Gaudina, direttore della Rappresentanza a Milano della Commissione europea; Marco Gestri, direttore scientifico della Summer School; Rita Medici Imbeni.

Dopo aver ringraziato tutti coloro che hanno condiviso il progetto della Summer school e hanno contribuito a realizzarlo e i trenta allievi che hanno partecipato, “per l’impegno, la serietà e la preparazione”, il sindaco ha ricordato che il bando per l’edizione 2020 era uscito a marzo, in piena pandemia: “Ma abbiamo voluto farlo perché eravamo e siamo convinti che il corso sia un investimento importante sulle nuove generazioni e avevamo fiducia che fosse anche una prima occasione di ripresa per la città. E il risultato è stato un corso di altissima qualità, con approfondimenti ancora più significativi nel momento in cui l’Europa ha fatto un vero e proprio cambio di passo nei confronti dei Paesi membri”.

Nel suo intervento, incentrato su Next generation EU e sulla Brexit, la vice ministra Sereni ha sottolineato che “la storia europea è costellata da piccoli passi da cui nascono percorsi dapprima ritenuti impensabili ed inattuabili, ma poi rivelatisi fondamentali per le generazioni successive. Il programma di rilancio dell’economia europea, giustamente denominato Next Generation EU, rientra a giusto titolo in tale categoria e segna un cambiamento non reversibile, foriero di altre possibili riforme nella direzione di una maggiore integrazione e di un rafforzamento del progetto europeo”.

Sara Belletti si è laureata con il massimo dei voti e la lode, a Modena, in Languages for communication in international enterprises and organization, con una tesi in Mediazione politica, sulla manipolazione del linguaggio nella stampa di lingua tedesca. Anche Francesca Della Fontana, modenese, laureata in Giurisprudenza a Trento, ha ottenuto il massimo dei voti e la lode per la tesi in Diritto civile incentrata sui profili di responsabilità dell’intelligenza artificiale in ambito medico.

Le due neolaureate hanno vinto la borsa di studio, del valore di 5.000 euro ciascuna, per aver svolto al meglio l’esame finale della Summer school. Il tirocinio, della durata di quattro mesi, inizierà in aprile e si svolgerà in uno dei servizi del Segretariato generale del Parlamento europeo a Bruxelles.

La sesta edizione della Summer School Renzo Imbeni, il corso di alta formazione sull’Unione europea per neo laureati promosso dal Comune di Modena insieme a Unimore, Fondazione Collegio San Carlo e Fondazione di Modena, era dedicata al tema “Un’Europa solidale. Un’Unione più coesa, ambiziosa e vicina alle persone”. Alle lezioni e ai laboratori, tenuti da oltre trenta relatori, hanno partecipato trenta allievi provenienti da diverse università italiane.

https://www.comune.modena.it/sa

Foto: Zanni-Belletti-Muzzarelli