Per affrontare la neve oltre 1000 tonnellate di sale

19

Con il Piano neve 2020-2021 attivati 141 mezzi tra spargisale e lame, 36 i tecnici Comunali a disposizione che lavoreranno in coordinamento diretto con i volontari di Protezione civile

MODENA – Una montagna di sale sfuso per oltre un migliaio di tonnellate e circa 400 sacchi in bancali per un’ulteriore decina di tonnellate. Sono le riserve che il Comune di Modena ha accatastato nel deposito di via Morandi per far fronte alle eventuali situazioni di neve e ghiaccio sulle strade che si presenteranno nella stagione invernale 2020-2021.

I mezzi pronti a intervenire, tutti dotati di sistemi di localizzazione gps, sono complessivamente 141 tra spargisale (21) e lame (120), alcune delle quali adatte alla rimozione della neve nelle strade di ridotte dimensioni. I tecnici comunali pronti a operare sono 36, cui si aggiungono i lamisti e oltre 40 addetti di cooperative coinvolti nella spalatura manuale della neve. Tutti lavoreranno in coordinamento diretto con i volontari della Protezione civile, a loro volta muniti di attrezzature per interventi di rimozione di rami o messa in sicurezza. Per operazioni urgenti relative al verde, inoltre, è stata attivata un’impresa che rimarrà a disposizione in caso di necessità.

A fare il punto sul Piano neve 2020-2021 è stato l’assessore ai Lavori Pubblici Andrea Bosi insieme a tecnici comunali che questa mattina, martedì 24 novembre, si sono recati presso la montagna del sale in via Morandi. Le spese fisse del Piano neve per questa stagione ammontano a circa 560 mila euro, cui si aggiungeranno eventuali costi legati all’effettivo impiego di mezzi e operatori.

La gestione del Servizio neve viene mantenuta direttamente dall’Amministrazione che, attraverso l’attivazione del Coc (Centro operativo comunale) presso la sede della Polizia municipale, in via Galileo Galilei 165, garantirà il coordinamento dei diversi interventi e soggetti coinvolti, e tramite il Centro operativo di coordinamento mezzi, presso il deposito comunale di via Morandi, gestirà gli interventi dal punto di vista tecnico. L’obiettivo, in caso di precipitazioni nevose, ghiaccio o pioggia che gela, è consentire la continuità della circolazione dei mezzi pubblici e privati, l’accesso alle strutture sanitarie, agli uffici pubblici e alle scuole, per garantire l’apertura almeno per l’accoglienza di bambini e ragazzi.

In caso di previsioni di basse temperature è prevista la salatura preventiva nelle strade principali e secondarie, rotatorie, sottopassi, cavalcaferrovia e cavalcavia e lungo i percorsi del trasporto pubblico. A seguire nelle altre strade. In caso di neve, è previsto lo sgombero con lame spalaneve e, se necessario, anche in questo caso lo spargimento di sale. In seguito al ripristino della viabilità stradale e tenendo conto delle condizioni climatiche si provvederà allo sgombero della neve dalle principali piste ciclabili. Gli interventi dei mezzi spargisale e delle lame sono organizzati suddividendo gli 850 chilometri di strade del territorio comunale interessati dal Piano neve (1.780 vie, più spazi pubblici, parcheggi, piste ciclabili e aree di servizio) in otto settori. È previsto il coordinamento tra Comune, Anas e Provincia di Modena per gli interventi in tangenziale e strade di competenza.

Viene confermata la disposizione di scuole aperte, salvo diverse disposizioni legate all’emergenza sanitaria per Covid-19, anche in caso di precipitazioni nevose consistenti, a garanzia dell’accoglienza di bambini e ragazzi. Presso gli edifici scolastici, la pulizia sarà garantita fino agli ingressi, su strada e sui marciapiedi, mentre all’interno sarà il personale degli istituti a provvedere. A ogni plesso scolastico saranno forniti pale e sacchi di sale da spargere nelle aree interne e nei camminamenti pedonali. Anche le principali piste ciclabili di servizio ai poli scolastici saranno oggetto di intervento da parte dell’Amministrazione, che si avvarrà dell’utilizzo di mezzi speciali (lame più piccole e spalaneve), così come la pulizia delle principali fermate degli autobus ritenute fondamentali per migliorare il deflusso delle persone e la circolazione dei mezzi. In caso di necessità, è stata individuata un’area in via Divisione Acqui vicino al Palasport come zona di discarica della neve eventualmente asportata da aree pubbliche.

L’Amministrazione invita come sempre i cittadini a provvedere alle azioni di propria competenza in caso di nevicata, sulle quali è consultabile il vademecum informativo (www.comune.modena.it/piano-neve). Per essere informati con tempestività sulla condizione delle strade e sugli interventi dei mezzi, i cittadini si possono iscrivere al canale Telegram @ComuneMO-allerta (www.comune.modena.it/telegram/resta-informato-con-telegram). Per segnalazioni su criticità della circolazione stradale contattare la Sala operativa della Polizia municipale (059 20314), mentre per segnalazioni di necessità di interventi urgenti di pulizia è possibile rivolgersi all’Ufficio relazioni con il pubblico (piazza Grande 17, tel. 059 20312, email piazzagrande@comune.modena.it).