Parma: Scuole Plastic Free

7

Il progetto della Provincia prevede l’installazione di 60 fontanelle di erogazione di acqua potabile nelle scuole, con un risparmio di 6,17 tonnellate di plastica all’anno

PARMA – Una riduzione di oltre 6 tonnellate all’anno di rifiuti di plastica: questo è il risultato atteso del progetto “Scuole plastic free” del Servizio Edilizia Scolastica della Provincia di Parma, co-finanziato da ATERSIR.
Il progetto prevede l’installazione di 60 fontanelle distributrici di acqua potabile e pronta all’uso negli edifici e nelle sedi delle scuole secondarie di secondo grado del Parmense, di competenza provinciale.
Si prevedono circa due fontanelle per edificio, a seconda delle dimensioni dello stabile.
Con l’esecuzione dei lavori necessari durante la pausa estiva, al rientro a scuola a settembre gli studenti troveranno le fontanelle funzionanti.

La conseguenza sarà la diminuzione/eliminazione delle macchinette erogatrici di bottigliette di acqua attualmente presenti nelle scuole.
Ogni anno, in media, ogni studente consuma 13 bottigliette di acqua da 500 ml, moltiplicando questo dato per i 19 mila studenti presenti negli edifici di competenza provinciale, si ottiene che 247 mila bottigliette di plastica diventano rifiuto.

“Si incentiverà così l’utilizzo di borracce personali da parte degli studenti e del personale docente – spiega Marco Trevisan, Delegato provinciale al Coordinamento ambientale – La fontanella nelle scuole ha uno scopo duplice: si risparmia plastica e si educano i giovani consumatori all’utilizzo dell’acqua del rubinetto. La scuola svolge una funzione fondamentale nella formazione dei ragazzi e può avere un ruolo centrale nel sensibilizzare le nuove generazioni sulla minaccia rappresentata dall’inquinamento da plastiche e sull’importanza di tutelare l’ambiente e l’ecosistema marino. Per questo coinvolgiamo le scuole per farle diventare plastic free, eliminando l’utilizzo della plastica monouso.”

Ferdinando De Maria, professore dell’Istituto Rondani e Consigliere Provinciale, sottolinea l’importanza pedagogica del progetto delle fontanelle nelle scuole: “Si costruisce una nuova cultura e si educano i ragazzi ad un utilizzo civile delle risorse che abbiamo a disposizione – afferma – I soggetti ad attivare e vivere in prima persona questa iniziativa saranno proprio i ragazzi delle scuole, i loro docenti e tutto il personale presente in tali edifici.”

La Provincia di Parma è stata l’unica Provincia della Regione Emilia Romagna ad essere assegnataria di contributi per la realizzazione di questa iniziativa.

Nella foto: una delle fontanelle da installare