“Parma: quale città per il futuro?”, la presentazione del concorso per tre borse di studio

parma2020PARMA – E’ stato presentato ieri, nella sala consiliare del Comune, il bando di concorso che mette in palio tre borse di studio sul tema “Parma: quale città per il futuro? Dal recupero delle periferie la tutela e valorizzazione delle biodiversità, per una vita degna di essere vissuta”, realizzato dall’associazione Footprint di Parma in collaborazione con l’assessorato alla Cultura e alle Politiche giovanili del Comune di Parma e con il dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università di Parma.

Il concorso è rivolto a tutti gli istituti scolastici statali e paritari d’istruzione secondaria di secondo grado di Parma e provincia, che sono stati invitati a partecipare, ai quali è stato già inviato il bando. Individuata una o più criticità di Parma e della sua provincia, gli istituti partecipanti dovranno proporre soluzioni originali per migliorare la qualità della vita delle persone in armonia con la natura e l’ambiente circostante, utilizzando video e/o tecnologie di publishing digitale.

Il termine per inviare la richiesta di partecipazione al concorso è fissato al 10 ottobre 2018. In palio, tre borse di studio: al primo classificato andranno 2.000 euro; al secondo 1.500; al terzo 1.000.

Verrà premiato con una menzione d’onore di 500 euro anche il contenuto audiovisivo con la migliore efficacia comunicativa. Tutte le informazioni sono sul sito www.associazionefootprint.it

Alla presentazione hanno preso parte: Michele Guerra, assessore alla Cultura e alle Politiche giovanili del Comune di Parma, Eva Coisson, per il dipartimento di Ingegneria ed Architettura dell’Università degli Studi di Parma, Maurizio Bocedi, direttore Ufficio Scolastico Territoriale, Andrea Chiesi, presidente dell’associazione FootPrint, e Carmelo Panico e Alberto Petroni dell’associazione FootPrint.