Parma per l’Ucraina: si cercano psicologi e mediatori linguistici

27

Comune, Prefettura e Regione hanno dato disposizioni affinché l’ufficio Informastranieri di via Cecchi 3 coordini a livello territoriale l’emergenza profughi

PARMA – Il Comune di Parma in prima linea per fronteggiare l’emergenza profughi provenienti dall’Ucraina: in accordo con Prefettura e Regione ha dato disposizioni affinché l’ufficio Informastranieri di via Cecchi 3 svolga un ruolo di coordinamento a livello territoriale.

La necessità di assicurare soccorso e assistenza alla popolazione ucraina sul territorio nazionale e regionale, a seguito della grave crisi internazionale in atto, vede infatti il coordinamento tra Prefetture, Sindaci e Regioni, prevedendo l’accoglienza in via prioritaria nel Sistema di Accoglienza e Integrazione – SAI, o nei Centri di Accoglienza Straodinaria – CAS.

L’ufficio Informastranieri del Comune di Parma farà quindi da riferimento rispetto eventuali arrivi e ospitalità e coordinerà le successive indicazioni per le pratiche sanitarie e le segnalazioni in Prefettura. Inoltre, raccoglierà le disponibilità dei cittadini di Parma a accogliere o mettere a disposizione eventuali alloggi.

In relazione all’accoglienza dei profughi ucraini, il Comune di Parma  ha attivato, presso il punto informativo e raccolta dati Informastranieri, un’equipe di operatori del Settore Sociale per approfondire il quadro dei bisogni delle persone accolte o che richiedono aiuto e per effettuare l’approfondimento delle disponibilità di accoglienza che vengono espresse dai cittadini. A supporto di tale equipe si ricercano Volontari con le seguenti professionalità: Assistenti Sociali, Educatori, Psicologi e Mediatori linguistici (da attivare anche presso le scuole).

“L’Ufficio Informastranieri del Comune di Parma si fa punto di raccolta e informazione anche per questa necessità emersa dopo i primi momenti di accoglienza dei profughi ucraini.” dice Laura Rossi Assessora al Welfare del Comune di Parma ” La disponibilità volontaria delle professionalità indicate va quindi presentata in questa sede. Siamo impegnati a rispondere ai bisogni dei profughi accolti dalla città di Parma e a coordinare la straordinaria risposta di solidarietà che è stata manifestata dai nostri cittadini. Per farlo nel modo corretto informeremo di volta in volta sui bisogni che emergeranno per attivare le donazioni da parte della cittadinanza.”

Tutti i riferimenti utili: 351 0986321 negli orari di sportello

informastranieri@comune.parma.it – Via Cecchi 3 43121 Parma

Aperture: lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì 8.30 – 12 / 14 – 17.30

martedì 8.30 – 12

sabato 8.30 – 13