Parchi, il Piano nazionale di ripresa e resilienza premia il Parco del Delta del Po con 55 milioni di euro

12

Lori: “Un riconoscimento importante da parte del Consiglio dei ministri. Grazie al ministro Franceschini per l’impegno e l’attenzione”

logo regione emilia romagnaBOLOGNA – “Un riconoscimento importante da parte del Consiglio dei ministri al Parco del Delta del Po, che insieme all’area Mab Unesco, è cruciale per la promozione dell’intera asta del Grande Fiume. Un grazie in particolare al ministro Franceschini per l’impegno e l’attenzione rivolta a questa area di così straordinario pregio naturalistico”.

Così l’assessora regionale alla Montagna, parchi e forestazione Barbara Lori commenta  lo stanziamento di 55 milioni di euro a favore del  Parco del Delta del Po, tra i 14 progetti strategici inseriti dal Governo nel Piano per i grandi attrattori culturali, nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza.

“La valorizzazione dei parchi, custodi della biodiversità e scrigni culturali oltre che ambientali – aggiunge Lori –  trova pieno sostegno anche nelle iniziative della Regione, fortemente impegnata per la promozione di aree strategiche come questa, che possono diventare anche uno strumento fondamentale di valorizzazione del territorio”.