Pane e Internet, prorogato fino a fine 2024 l’accordo tra Regione Emilia-Romagna, Inps e Agenzia delle Entrate

5

Obiettivo, favorire la diffusione dell’utilizzo dei servizi online della PA e lo sviluppo della cultura digitale tra i cittadini

logo regione emilia romagnaBOLOGNA – Dal 730 presentato via web all’accesso al catasto elettronico, dall’utilizzo del cassetto previdenziale del cittadino al Fascicolo sanitario elettronico (Fse). Tanti servizi online della Pubblica Amministrazione, diventati accessibili con un semplice clic ai cittadini dell’Emilia-Romagna grazie a un Protocollo, firmato nel 2018, tra Regione Emilia-Romagna, Inps e Agenzia delle Entrate, che è stato appena rinnovato. Con un obiettivo preciso: favorire la diffusione dell’utilizzo dei servizi online della PA e lo sviluppo della cultura digitale soprattutto tra chi, per vari motivi, rischia di rimanerne escluso.

Il Protocollo, in scadenza il 31 dicembre 2022 e rinnovato fino al 31 dicembre 2024, ha permesso sinora la realizzazione di numerosi incontri di formazione, rispettivamente 8 dall’Inps e 129 dall’Agenzia dell’Entrate, con un coinvolgimento complessivo di circa 3000 utenti su tutto il territorio regionale.

“Negli ultimi anni internet, e in generale il digitale, ha cambiato le nostre vite, semplificando processi e allo stesso tempo aumentando le difficoltà di accesso per le persone più fragili- sottolineano gli assessori all’Agenda digitale, Paola Salomoni, e al Bilancio, Paolo Calvano-. Come Regione abbiamo introdotto molti progetti per ‘istruire’ anche chi è meno competenti ad accedere ai servizi digitali. La collaborazione con Inps e Agenzia delle Entrate ha dato una spinta in questa direzione. Continuiamo a lavorare insieme- concludono gli assessori- per non lasciare indietro nessuno”.

“In questa fase di profonda trasformazione della società, caratterizzata da un impiego sempre più massiccio delle tecnologie, riveste un ruolo chiave la capillare azione di formazione-informazione per agevolare la fruizione di servizi sempre più avanzati e accompagnare, anche i meno esperti, a cogliere le opportunità offerte dal digitale- commenta la direttrice regionale dell’Agenzia delle Entrate, Rossella Orlandi-. L’accordo con Inps e Regione si fonda sulla consapevolezza che maggiore è la collaborazione tra le amministrazioni e migliore è il servizio reso ai cittadini”.

“Inps da sempre è vicina al cittadino- ricorda il direttore regionale, Elio Rivezzi-. Oggi, grazie alla digitalizzazione e a una spinta propulsiva di forte innovazione da parte dell’Istituto, siamo in grado di essere sempre più vicini alle esigenze dell’utenza. Grazie a questo Protocollo, sarà più facile raggiungere i cittadini in stato di bisogno e venire incontro alle esigenze di persone che, per diversi motivi, non possono agevolmente accedere fisicamente presso le nostre sedi dislocate sul territorio della regione”.

In base al Protocollo, la Regione Emilia-Romagna continuerà a svolgere un’attività di coordinamento organizzativo, di raccordo con i soggetti del territorio e di promozione dei servizi online alla cittadinanza; l’Inps – Direzione regionale Emilia-Romagna – e l’Agenzia delle entrate – Direzione regionale Emilia-Romagna – rinnovano la propria disponibilità a svolgere attività di divulgazione dei servizi online, arricchendo così l’offerta di formazione del progetto regionale “Pane e Internet: Cittadini al 100% digitali”.